Sere d’estate a Castel Bolognese: in programma concerti, letture e spettacoli per i più piccoli

Più informazioni su

Proseguono le iniziative promosse dalla Biblioteca comunale Luigi Dal Pane con le ultime date per lo spettacolo e la lettura ad alta voce. Martedì 28 luglio, alle 21, nel Chiostro della residenza comunale, lo spettacolo per i bambini – a partire dai 3 anni – Per fortuna che c’è Pollicino ideato dall’Associazione culturale Entelechia con Marina Zavanella (Gertrude, Pollicino e Orchessa), Dario Bolotti (Guglielmo), Giovanni Luigi Caravita (Orco), Gabriele Bersanetti (narratore), Carlo Alberto Senatore (animazione musicale).

È la storia di un bambino molto piccolo e molto furbo capace di superare senza paura ogni pericolo e di aiutare gli altri. Pollicino è anche capace di prendersi gioco di un Orco che non mangia i bambini come tutti vogliono far credere, ma è solo vecchio e scorbutico, sempre affamato e con una cantina piena di ogni ben di Dio e che perderà tutto proprio a causa di Pollicino.

Mercoledì 29 luglio, alle 18.30, presso il Torrione dell’ospedale, Letture in libertà (3-7 anni) e L’angolo della Biblioteca. Giovedì 30 luglio, alle  21, nel Chiostro della residenza comunale, terzo concerto della rassegna Sere d’estate, semplicemente organizzato del servizio cultura: il trio d’archi EST propone  il concertoMozart vs Rossini con Antonio Cortesi (violoncello), Luca Di Chiara (contrabbasso), Nicola Nieddu (violino).

Il gruppo musicale nasce dalla volontà di tre amici musicisti, nonché prime parti dell’organico orchestrale La Corelli, di dar vita ad un nuovo progetto musicale che armonizzi la loro comune esperienza classica alle diverse influenze personali. Insieme giocano con la musica in modo strabiliante sperimentando nuovi suoni con i brani di grandi classici: Mozart e Rossini. A partire dalle opere dei due compositori il trio propone arrangiamenti originali in bilico tra classica, jazz, elettronica con qualche incursione nella musica pop e rock. Una follia sonora in cui l’invenzione, l’ironia e l’improvvisazione sono il punto di partenza dal quale prende forma lo spettacolo degli EST. La serata è in collaborazione con la Scuola comunale di musica Nicola Utili.

Più informazioni su