Musiche cilene e latino americane per la rassegna FraternitArte alla Franternità San Damiano di Ravenna

Più informazioni su

Prosegue con successo la  Rassegna FraternitArte, organizzati dalla Fraternità San Damiano, nell’ampio spazio verde della struttura, in via Oberdan a Ravenna: si tratta di incontri intrecciati tra musica, teatro, letteratura e mercatini del “ fatti a mano”. L’ingresso, per rispettare le misure anticovid, è dal parcheggio di via Port’Aurea 15.

Novità dei prossimi appuntamenti: è possibile prenotare un’insalata di farro dell’azienda melograno, “ grab & go”. Per chi cena, tavolo e posti riservati. Per info Daniela 3386215630.

Lunedì 10 agosto sarà la volta del concerto del duo formato da Camilla Lopez e Matteo Ramon Arevalos, “Cielito Lindo“. Suoneranno e canteranno musiche di Violeta Parra, Atahualpa Yupanqui, Sergio Ortega, Los Panchos e musiche della tradizione popolare messicana e portoricana. Il concerto esplora il mondo musicale delle canzoni della cantautrice cilena Violeta Parra e delle musiche della tradizione popolare cilena, messicana e portoricana: un viaggio nelle sonorità latinoamericane.

Lopez & Arevalos è un duo costituito da Camilla Lopez (cantante e attrice) e Matteo Ramon Arevalos (pianista e compositore), che si è costituito nel 2018. Il primo progetto musicale che ha consolidato il Duo è Tributo a Violeta Parra che conta numerosi concerti in Italia (tra cui MIC di Faenza, Crisalide Festival di Forlì, Festivalinequilibrio) e negli Stati Uniti (tra cui Microscope Gallery, Pianos, Pete’s Candy Store, Music Inn di New York). Nel 2019 invece il Duo si è focalizzato sulla trascrizione delle antiche melodie greche nel progetto TELEION/ΤΕΛΕΙΟΝ – Frammenti di musica greca antica.

Cancello aperto dalle ore 19,30 fino ad esaurimento posti. Concerto ore 21.

Mercoledì 12 agosto, spazio alla musica cantautorale con Gianluigi Tartaull (voce, chitarra e ukulele), Luca Bombardi (pianoforte), Andrea Mercuriali (batteria) e Gianluca Ravaglia (contrabbasso), nel concerto “I due Corsari Gaber & Jannacci“.

Gaber e Jannacci perché insieme? Perché insieme hanno cominciato, perché, pur facendosi attraversare dalla loro arte, non hanno mai dimenticato che la vita è qualcos’altro… Perché ci hanno fatto riflettere sulle nostre ipocrisie e meschinità, mai come maestri, ma sempre come compagni di strada.

Alla fine del 1958 i giovani Enzo Jannacci e Giorgio Gaber decidono di formare un duo canoro “ I due Corsari” Il genere preminente dei loro pezzi è il nascente Rock’n’ Roll. In realtà “corsari” lo sono rimasti anche nella carriere individuali.

Gaber, ironico, sarcastico fino alla spietatezza, con grande coraggio ha rinunciato al successo televisivo, sicuro e remunerativo, per il Teatro-canzone, che gli ha restituito contatto diretto con il pubblico.

Surreale, a volte demenziale, sempre originale, Jannacci ci ha raccontato la Milano del dopoguerra, dove era approdato come emigrante sempre dalla parte dei più sfortunati.

Più informazioni su