MENS-A 2020. Sabato 26 settembre a Ravenna torna il Festival sul Pensiero Ospitale e Cosmopolitismo

Ritorna a settembre e ottobre, il Festival di “Cultura diffusa” in Emilia-Romagna. Ottanta studiosi internazionali a confronto sul tema “RIPARARE”, incontri, recital, tavole rotonde.

L’appuntamento a Ravenna è sabato 26 settembre, alle ore 17 alla sala Muratori della biblioteca Classense, dove il tema “riparare” sarà affrontato da illustri studiosi: il filosofo Rocco Ronchi, il Prof. di Archeologia (Unibo) Giuseppe Sassatelli, il Prof.di Storia del Cristianesimo Mauro Pesce. A conclusione dell’incontro interverrà l’attore Ivano Marescotti.

A Ravenna il tema RIPARARE si intreccerà col pensiero del grande poeta. Si cercherà di dinamizzare il pensiero di Dante con la filosofia di Bergson e riportare ad attualità alcune riflessioni sulla riparazione e il pentimento cristiano ispirate dal canto IX del Purgatorio e dal canto XXIV del Purgatorio – I Golosi attraverso l’interpretazione dell’attore Ivano Marescotti.

“Con piacere  ospitiamo anche quest’anno una delle tappe di Mens-a – dichiara l’assessora alla Cultura del Comune di Ravenna Elsa Signorino –. Il tema scelto, vista la particolare situazione di crisi, sanitaria e non solo, che stiamo affrontando da qualche mese a questa parte, è più che mai attuale, così come lo è la sua declinazione dantesca, all’avvio delle celebrazioni del settimo centenario della morte del Sommo Poeta. Attraverso i canti della Divina Commedia verranno approfondite alcune considerazioni sul tema della riparazione in un insieme affascinante di scienze umane, filosofia e storia che siamo certi potrà donare nuovi spunti di riflessione e discussione per i partecipanti”.

“Il tema di MENS-A 2020, RIPARARE, è argomento molto urgente, vista l’attuale situazione di allarme mondiale – spiegano gli organizzatori del Festival – . RIPARARE è una bellissima parola. È a fondamento del saper ricreare, elaborare, cambiare. Si ripara un torto, un errore, ma anche un progetto, una realtà del mondo. Si riparano i danni e le mancanze, i guasti e le dimenticanze. C’è la riparazione dei danni di guerra, la riparazione legata alla preghiera, al pentimento, alla Storia. Poi, in questo tempo di paura è necessario riparare con responsabilità e presenza. È necessario correre ai ripari per la salute dell’uomo, della società e del pianeta. Cerchiamo di riparare, ricucire ferite reali e simboliche, si riparano pure i tessuti del corpo, le cellule, gli organi. Riparare è l’opposto di rottamare con noncuranza. Per riparare sono necessarie azioni e decisioni della persona, che le macchine non sanno né possono compiere adeguatamente. Poiché l’atto di riparare non è mai unico o prevedibile, ogni riparazione ha un suo percorso, una sua necessità specifica”.

“MENS-A è il primo evento Internazionale sul Pensiero Ospitale e Cosmopolitismo, nella consapevolezza della funzione storica della Cultura quale unico strumento che consente comunicazione e dialogo fra gli uomini e le società. L’obiettivo di MENS-A è quello di creare una rete che valorizzi innovazioni di processi, il pluralismo culturale, il patrimonio vivente, in un orizzonte di cultura “diffusa” e turismo intelligente” proseguono dal Festival.

MENS-A è un progetto dell’Associazione APUN (APS) con la direzione scientifica di Beatrice Balsamo, in collaborazione con l’Ass. Cultura – Regione Emilia-Romagna, Direzione AUSL Regione Emilia-Romagna, Università di Bologna, Università di Modena/Reggio, Università di Parma, Comuni di Bologna, Modena, Parma, Reggio Emilia, Vignola, Ravenna. Patrocinio della AUSL Regione EMilia-Romagna.

Rilascia i crediti formativi agli studenti di Unibo, UNIMORE e UniPr e ai docenti di primo e secondo grado delle scuole, essendo un progetto MIUR.

MENS-A 2020/RAVENNA

Filosofia, Storia, Archeologia, Spettacolo

Sabato 26 Settembre – Sala Muratori – Biblioteca Classense, via Baccarini 5

ore 17:05
Rocco Ronchi (Doc. di Filosofia Teoretica, UnivAQ)
La Gioia, da Dante a Bergson

Ore 17.40
Mauro Pesce (Doc. di Storia del Cristianesimo)
Riparazione e pentimento cristiano in Dante (Canto IX, Purgatorio, vv.     94-117)

Ore 18:10
Giuseppe Sassatelli (Doc. di Etruscologia e Antichità italiche)
Archeologia: riparare per conoscere e valorizzare

Ore 18:50
Ivano Marescotti 
Interpreta Canto XXIV Purgatorio – I golosi
Introduce e modera: Maurizio Tarantino (Direttore Ist. Biblioteca Classense e MAR)

Gli INCONTRI sono APERTI al PUBBLICO e GRATUITI. Tutte le informazioni saranno via via disponibili sul sito www.mens-a.it.
L’intero evento si realizzerà nel rispetto delle modalità di prenotazione e accesso in sicurezza.