Festa di San Michele 2020. Collettivo Magma presenta rassegna dedicata alla musica contemporanea

In occasione della Festa di San Michele 2020, il collettivo Magma presenterà una rassegna dedicata alla musica contemporanea all’interno del chiostro dell’ex convento di San Francesco di via Cadorna a Bagnacavallo, in collaborazione con il Comune. Nelle serate del 25, 26 e 28 settembre saranno proposti tre progetti di artisti rappresentativi del panorama musicale contemporaneo italiano. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 22.30 e avranno posti limitati su prenotazione obbligatoria con prevendita su Vivaticket.

A iniziare sarà, venerdì 25 settembre, Squadra Omega, collettivo divenuto simbolo della cosiddetta “Psichedelia occulta italiana”. Attivo dal 2009, il collettivo negli ultimi dieci anni ha esplorato una moltitudine di territori sonori. La loro “Musica per il Terzo Occhio” affonda le radici nel rock acid psichedelico, nel corso degli anni il suono della Squadra è stato arricchito da elementi e derive free jazz, avant-garde, Kraut, Rock in Opposition e ritmi etno-tribali. Squadra Omega presenterà in live il suo ultimo lavoro: un doppio album interamente elettronico intitolato Antiterra.

Sabato 26 settembre arriverà a Bagnacavallo Caterina Barbieri, compositrice italiana astro nascente della scena elettronica internazionale. Il suo lavoro esplora gli effetti psico-fisici della ripetizione e delle composizioni basate su pattern. Investigando il potenziale polifonico e poliritmico dei propri sintetizzatori disegna severe e complesse geometrie sonore che si espandono nello spazio e nel tempo. Il suo lavoro è stato presentato sui palchi dei più importanti festival europei ed è apprezzato e riconosciuto dalla critica e dalla stampa di settore.

A chiudere la rassegna sarà, lunedì 28 settembre, Lorem, progetto avanguardista di Francesco D’Abbraccio che indaga sul rapporto umano-non umano. Musicista, artista visivo e ricercatore, D’Abbraccio si occupa di politiche della rappresentazione e di cultura transmediale. Con il progetto Lorem lavora con sistemi di intelligenza artificiale e reti neurali per studiare l’interazione uomo-macchina attraverso testi, immagini e suono. Il live audio-visivo di Lorem unisce in un unico flusso molteplici stimoli visivi, acustici e testuali, rispecchiando una pluralità di forme mediali. Musica e immagine cooperano in modo unico nella resa dell’opera finale.