Alla Biblioteca Oriani di Ravenna si parla di amore e di anarchia

Dopo il grande successo di pubblico per Massimo Bucciantini riprende venerdì 25 settembre alle ore 17.30, presso la Biblioteca di Storia Contemporanea “A. Oriani”, il ciclo di incontri “Eppur la nostra idea…”, dedicato alla storia dell’anarchismo e del socialismo libertario italiano tra Otto e Novecento.   

È la volta dell’ultimo libro della prof.ssa Elena Papadia (Università di Roma-La Sapienza), La forza dei sentimenti Anarchici e socialisti in Italia 1870-1900, (il Mulino 2019). Ricorrendo a un’ampia pluralità di fonti, e dando spazio alla prospettiva biografica, l’autrice ci conduce in un viaggio attraverso l’universo sentimentale di anarchici e socialisti: le relazioni familiari, considerate anche in un’angolatura di genere, gli strumenti e gli spazi della alfabetizzazione politica dei militanti sovversivi, i rapporti di amicizia e di amore (quello “romantico”, ma anche quello “disinteressato” per  l’umanità sofferente, “l’immenso uman carname” cantato da Pietro Gori), infine l’odio verso il nemico di classe.

L’autrice, introdotta dal direttore della Biblioteca Oriani Alessandro Luparini, ne discuterà col prof. Andrea Baravelli (Università di Ferrara).

I posti sono limitati nel rispetto della normativa D.L. 30 luglio 2020, n. 83
È consigliata la prenotazione
Per l’accesso e la permanenza in sala è obbligatorio l’uso della mascherina
Info e prenotazioni: 0544 214767, informazioni@bibliotecaoriani.it