Apre a Ravenna la 5a edizione di Soundscreen Film Festival: Opening Night con L’Inferno di Dante

Attesa finita per gli amanti del buon cinema e della buona musica: apre a Ravenna la quinta edizione di SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL, dal 26 settembre al 3 ottobre presso il Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1, ad ingresso gratuito e nel rispetto delle prescrizioni sanitarie anti-Covid.

La manifestazione dedicata interamente al rapporto tra arte cinematografica e musica (organizzata dall’Associazione Culturale Ravenna Cinema in collaborazione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, con il contributo del MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna) celebra la sua prima serata sabato 26 settembre con uno speciale evento d’apertura.

Il sipario si alza alla ore 20.30 con la sonorizzazione di un classico del cinema. Inserendosi nel pieno delle manifestazioni nazionali per il VII centenario dalla morte del Sommo Poeta, il duo rock-noise OvO (.foto) musica dal vivo il primo film ispirato a ‪‎Dante, il kolossal del muto italiano L’Inferno, diretto nel 1911 a più mani dai registi Bertolini, De Liguoro e Padovan.

L’ambientazione dantesca ben si presta alla musica della band formata da Bruno Dorella e Stefania Alos Pedretti, definita da Decibel Magazine “un dance party di David Lynch”; estetica “bizarre” e genuina ferocia saranno gli ingredienti con cui gli OvO renderanno omaggio al più grande poema di tutti i tempi. La sonorizzazione è in collaborazione con MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna e Bronson Produzioni.

A seguire il primo film del Concorso Internazionale per Lungometraggi, parte centrale del Festival.  Alle ore 22.00 è prevista la proiezione di Schermers, dello scozzese Dave Mclean. Lo storico manager della band Placebo, tra i primi promoter a portare nel Regno Unito il rock grunge dei Nirvana, degli Smashing Pumpkins e dei Green Day, firma il suo debutto cinematografico con una storia tratta dalle sue leggendarie esperienze personali come organizzatore di concerti.

Dichiarazione di Elsa Signorino, Assessora alla Cultura Comune di Ravenna

“Siamo molto lieti di presentare questa edizione del Soundscreen Film Festival – ha dichiarato l’assessora alla cultura del Comune di Ravenna, Elsa Signorino durante la presentazione -, che si svolgerà dal vivo in sala presso il Palazzo dei Congressi, anche perché mai come in quest’anno, drammaticamente e tragicamente segnato dalla pandemia, sarà importante ritrovarsi insieme ad ammirare l’arte del cinema nelle sue migliori novità. Il Cinema, come ogni arte, è un’emozione che nasce nella intimità di ognuno di noi; ma che per realizzarsi completamente, vuole e deve socializzarsi e confrontarsi con gli altri esseri umani. Per Ravenna e l’Italia, il 2020 è l’inizio delle celebrazioni del centenario di Dante, alle quali il Soundscreen partecipa con la sonorizzazione de L’Inferno, primo film muto del 1911 sulla cantica del Poeta. Il 2020 è anche l’anno del centenario di altri due grandi artisti, Federico Fellini e Alberto Sordi, omaggiati nella versione restaurata de I Vitelloni. Il Soundscreen prosegue nella sua missione di ricerca di opere cinematografiche internazionali la cui diversità artistica e geografica rappresenta un’opportunità unica di vivo arricchimento e confronto culturale. E mantiene tutti gli eventi dedicati alle sonorizzazioni dei grandi capolavori del cinema muto, create ed eseguite dal vivo da giovani gruppi e musicisti contemporanei”.

www.soundscreen.org

Info e prenotazioni: tel. 351.6129421 / info@soundscreen.org