Al Teatro Goldoni di Bagnacavallo arrivano “Ballate, madrigali e danze del XIV secolo”

L’ultimo appuntamento della quarta stagione di Libera la musica – realizzata da Accademia Bizantina – si svolgerà al Teatro Goldoni di Bagnacavallo. Martedì 29 settembre alle Ore 21 va in scena “Un giorno danzando: Ballate, madrigali e danze del XIV secolo” dell’ensamble La fonte musica.

“La fonte musica” è un ensemble fondato e diretto da Michele Pasotti, nato per interpretare la straordinaria stagione musicale di passaggio tra l’età medievale e quella umanistica (ca.1320-1440, con particolare attenzione al Trecento italiano). Al centro dell’idea di interpretazione de “La fonte musica” sta il “tornare alle fonti” (da cui il suo nome), alle radici della polifonia medievale, al senso dei testi lirici e delle scelte compositive, un’attenta decifrazione della retorica e della grammatica musicale per comprendere e tradurre con un’attitudine sperimentale per noi, oggi, una stagione musicale straordinariamente creativa e raffinata ancora troppo poco conosciuta.

E non poteva mancare anche la novità (molto apprezzata dal pubblico) di quest’anno di Libera la musica, ossia l’appuntamento prima di ogni concerto con l’aperitivo in compagnia del musicologo: torna così Bernardo Ticci, con il quale approfondire al Chiostro di San Francesco (a pochi metri del Goldoni) il programma che verrà eseguito.

I biglietti sono acquistabili online a questo link:
https://www.vivaticket.com/it/biglietto/un-giorno-danzando/149587

oppure la sera del concerto presso la biglietteria del teatro Goldoni a partire dalle ore 20.

Per coloro che fossero già in possesso del biglietto o dell’abbonamento, potranno utilizzarlo esibendolo in biglietteria la sera del concerto. I posti saranno contingentati ed è previsto un massimo di 100 ingressi.

IL PROGRAMMA

Antonio Zacara da Teramo
Ie suy navrés/Gnaff’a le Guagnele

Anonimo (Codex London add 29987)
Trotto (strumentale)

Johannes Ciconia
Caçando un giorno

Anonimo (Codex London add 29987)
Istampitta Tre Fontane (strumentale)

Guillaume De Machaut
Plus dure qu’un dyamant
Douce Dame Jolie
Dame a vous sans retollir

Anonimo (Codex Faenza 117)
Viver ne Puis

Paolo da Firenze
Godi, Firençe

Johannes Ciconia
Gli atti col danzar

Antonio Zacara da Teramo
Benchè lontan mi trovi

Anonimo (Codex London add 29987)
Lamento di Tristano
La Rotta (strumentale)

Antonio Zacara da Teramo
Ciaramella

Antonello da Caserta/Matteo da Perugia
Più chiar che’l sol

Anonimo (Codex Faenza 117)
Constantia

Antonio Zacara da Teramo
Ad ogne vento come foglia

Antonello da Caserta
Del Glorioso Titolo

L’ensemble
“La fonte musica” è stato ospite dei più importanti festival di musica antica europei: Resonanzen (Konzerthaus, Vienna), Oude Muziek (Utrecht), Bruges MA Festival, Laus Polyphoniae Antwerpen, Regensburg Tage Alte Musik, Wratislavia Cantans (Wroclaw), Herne Tage Alter Musik, Concerts Medieval du Musée de Cluny (Parigi), Musica Sacra Maastricht, Teatro la Fenice (Venezia), MiTo Settembre Musica (Milano-Torino), Festival Póvoa de Varzim (Portogallo), Festival de Lanvellec (Francia), Trigonale (Klagenfurt), Vespri in San Maurizio (Milano).
Il 2019 e 2020 porterà la fonte musica al festival Oude Muziek (Utrecht), Resonanzen (Konzerthaus, Wien), Le festival Voix et Route Romane (France), Concertgebouw Brugge, Urbino Musica Antica (Italy), Brighton Early Music Festival (UK), e altri festival di musica antica europei.

Nel 2018 l’ensemble ha registrato l’intera opera di Antonio Zacara da Teramo per Alpha Classics. Il cofanetto di quattro cd verrà pubblicato nel giugno 2020. I concerti de la fonte musica sono stati trasmessi da BBC (Gran Bretagna), Rai Radio Tre (Italia), ORF 1 (Austria), RBB kulturradio (Germania), Polskie Radio (Polonia), NPO Radio 4 (Netherlands). “Metamorfosi Trecento. Trasformazioni del mito nell’Ars Nova”, il secondo disco de la fonte musica, è uscito nel gennaio 2017 presso Alpha Classics. E’ stato premiato con il Diapason d’Or (Diapason), Disco del Mese (Amadeus), e inserito da Diapason tra “I 100 dischi che ogni amante della musica dovrebbe conoscere”. Metamorfosi Trecento è stato anche finalista per il miglior cd dell’anno (categoria musica antica) agli International Classical Music Award (ICMA) del 2017.

Il Teatro Goldoni è in Piazza della Libertà 17
Il Chiostro di San Francesco è in via Luigi Cadorna 10

INFO:
www.accademiabizantina.it
tel. 0545 61208