Progetto “Immagini, note di sguardi”. Per il mesi di ottobre, tre nuovi scatti esposti a Berlino, Bologna e Cervia

Per il mese di ottobre sono stati esposti tre nuovi scatti, di altrettanti artisti, nelle città di Berlino, Bologna e Cervia. L’allestimento fa parte del progetto “Immagini, note di sguardi”, ideato da Giovanna Sarti (artista attiva tra Cervia e Berlino) e promosso dal Consiglio di  zona Cervia centro-Malva sud.

L’iniziativa, inaugurata in settembre, prevede – nell’arco di un anno – l’affissione in spazi urbani di 36 manifesti, immagini realizzate da 36 diversi artisti internazionali. Ogni mese, a partire da settembre 2020, simultaneamente a Berlino, a Bologna e a Cervia vengono affissi tre manifesti realizzati da tre artisti diversi scelti tra quelli selezionati dai tre curatori, dunque uno da Berlino, uno da Bologna e uno da Cervia. Anche i luoghi individuati nelle città per l’esposizione sono esemplari, adiacenti ad archivi visivi e biblioteche, un rimando a un rapporto antico di funzione narrativa dell’immagine. A Berlino  l’esposizione è alla Bibliothek am Wasserturm / Museum Pankow, a Bologna le istallazioni sono all’interno del giardino Lavinia Fontana, mentre a Cervia in largo Trebbo poetico, all’esterno della Biblioteca.

Dopo l’affissione della prima serie di immagini (di Valentina D’Accardi, Patrizia Giambi, Christine Würmell) ora nelle tre città sono affissi gli scatti di Nadira Husain, Alessandro Pessoli e Sergia Avveduti. In particolare si segnala Alessandro Pessoli, artista cervese che ora vive a Los Angeles e la cui ricerca è focalizzata sulla pittura, ma fa ampio uso di varie tecniche, dalla ceramica all’installazione. Vanta mostre internazionali in importanti istituzioni sia in America che in Europa.