Teatro Socjale di Piangipane riapre il 6 novembre e riprende celebrazioni del Centenario, con attenzione particolare alla sicurezza foto

“Nella consapevolezza della difficoltà di questo periodo”, il Teatro Socjale di Piangipane riapre il prossimo 6 novembre nell’anno del Centenario per la sua 31^ stagione. “Perché la cultura è parte essenziale della nostra vita e la vita deve continuare”, è stato detto in conferenza stampa oggi 19 ottobre in Municipio a Ravenna.

“Abbiamo rinviato gran parte dei grandi eventi del Centenario (spettacoli, convegni, produzioni teatrali originali) al prossimo anno. In questa nuova stagione vogliamo però continuare il nostro percorso, fatto di buona musica e socialità. – dichiara Tiziano Mazzoni Presidente della Fondazione Teatro Socjale – Lo faremo naturalmente con grande attenzione agli aspetti della sicurezza e della tutela della salute. Del resto, è possibile organizzare spettacoli dal vivo in tutta sicurezza, come hanno dimostrato i quasi tremila eventi organizzati in Italia da giugno al primo ottobre, praticamente senza che sia stato segnalato alcun contagio. Noi abbiamo dimezzato i posti in sala, garantendo il distanziamento sociale, abbiamo adottato tutte le precauzioni previste dai protocolli governativi, sia per gli spettacoli che per la somministrazione alimentare (compreso i mitici cappelletti). In ragione del dimezzamento della capienza, alcuni spettacoli saranno replicati due volte nella stessa serata, la prima alle 20,30 la seconda alle 22,30. In caso di spettacolo unico, invece l’orario resterà quello tradizionale delle 22.”

“Sono convinta che ci sia uno straordinario e commovente parallelismo tra la durissima fase che stiamo vivendo e il percorso che ha caratterizzato la nascita del Socjale – commenta l’assessora alla Cultura Elsa Signorino – perché entrambi questi momenti sono stati vissuti da chi ha dato vita e da chi continua a tenere in vita il Teatro Socjale con l’obiettivo di esprimere appieno il senso di che cosa siano l’arte e la cultura, che sono uno dei bisogni primari dell’uomo, allo stesso modo del cibo e di un tetto sopra la testa. Oggi come allora il Teatro Socjale e tutti i soggetti che propongono arte e cultura nel nostro territorio non si arrendono, gettano il cuore oltre l’ostacolo e cercano tutte le soluzioni possibili per soddisfare questo bisogno. Siamo vicini a tutti loro e gliene siamo tutti oltremodo grati”.

Continua quindi, pur nella complessità della stagione della pandemia, il cammino della longeva e originale esperienza del Socjale, fatta di cultura, spettacolo, volontariato e solidarietà. La direzione artistica della nuova stagione è sempre curata dal maestro Christian Ravaglioli, da quest’anno affiancato da Filippo Padovani.

Gran parte degli spettacoli sarà riservato ai soci del Circolo Arci, mentre alcuni eventi, in collaborazione con altri enti (Ravenna Teatro e Ravenna Jazz Network) saranno invece aperti a tutti. Comunque, per via delle disposizioni di sicurezza l’organizzazione consiglia di effettuare l’acquisto del biglietto sempre in prevendita. Nella programmazione sono presenti alcuni eventi musicali di grande qualità previsti nella scorsa primavera e rinviati a causa dell’emergenza sanitaria (Fresu, Rava, Servillo) e alcune nuove proposte, decisamente interessanti.

Per gli spettacoli riprogrammati avranno validità i biglietti già acquistati nella scorsa primavera. Per i nuovi acquisti potranno essere utilizzati i voucher emessi a compensazione dei biglietti acquistati in prevendita per gli spettacoli annullati. La comunicazione e la grafica della stagione continuerà a essere dedicata al Centenario del Socjale, che nessuna emergenza può cancellare e di cui il Teatro di Piangipane va giustamente orgoglioso.

IL PROGRAMMA DEL TEATRO SOCJALE 2020/2021

6 novembre 2020: JBEES – Doppio concerto alle 20:30 e alle 22:30. I JBees sono un tuffo nella disco music degli anni ’70 e ’80. L’eleganza e la sfrenata energia delle front-woman insieme a una sezione fiati stupefacente formano una Big Band di 9 elementi che ad oggi offre uno dei più straordinari spettacoli coreografici live in Italia.

13 novembre 2020: FILIPPO GRAZIANI CANTA IVAN GRAZIANI – Concerto unico alle 22. La serata offre un viaggio intimo nel repertorio e nel mondo di Ivan Graziani, visto con gli occhi del figlio Filippo, che interpreterà, chitarra e voce, le canzoni più note del padre.

20 novembre 2020: ENRICO RAVA & ROBERTO TAUFIC – 1° set 20:30 / 2° set 22:30. Enrico Rava tromba; Roberto Taufic chitarra. Il trombettista italiano più noto e affermato a livello internazionale e un solista dai toni lirici e dal fraseggio di emblematica efficacia narrativa per una commistione di diverse culture musicali, che spaziano dal choro a ritmi latino-americani fino al jazz. È una collaborazione Crossroads – Teatro Socjale.

27 novembre 2020: SERVILLO, GIROTTO, MANGALAVITE, L’ANNO CHE VERRÀ – 1° set 20:30 / 2° set 22:30. Peppe Servillo voce; Javier Girotto sax soprano e sax baritono; Natalio Mangalavite pianoforte, tastiere, voce. Il nuovo progetto musicale del Trio è un tributo all’indimenticabile Lucio Dalla. Il titolo del progetto porta con sé l’augurio di superare questo difficile periodo, con la speranza che presto “sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno”. È una collaborazione Crossroads – Teatro Socjale.

4 dicembre 2020: PAOLO FRESU & BEBO FERRA – 1° set 20:30 / 2° set 22:30. Paolo Fresu tromba, flicorno, effetti; Bebo Ferra chitarra. Paolo Fresu la definisce “musica mélangé”, ma di jazz si tratta, sia pure spinto in avanti, sia pure meticciato con altri linguaggi. In questo duo con il chitarrista Bebo Ferra, Fresu gioca sui dialoghi, punta la tromba, o il flicorno, verso il suo partner e intreccia un fitto tessuto di domande e risposte. Fra temi originali e vecchie canzoni. È una collaborazione Crossroads – Teatro Socjale.

11 dicembre 2020: DAVIDE TOFFOLO “ANDRÀ TUTTO BENINO” – Concerto alle ore 22. Davide Toffolo, cantante dei Tre allegri ragazzi morti, è una leggenda della musica indipendente italiana che ha segnato almeno tre generazioni. Andrà Tutto Benino Live è un momento intimo dove godere i segreti del disegno di Toffolo e della musica indipendente e per cantare le canzoni dei Tre allegri ragazzi morti.

18 dicembre 2020: KILLER QUEEN – Concerto alle ore 22. “Is this a real life or is it just fantasy”? I Killer Queen, la migliore tribute-band dei Queen in Italia, calca nuovamente il palco del Socjale festeggiando i 25 anni di carriera. Una serata a tutto rock per auguri di buon Natale in grande stile.

15 gennaio 2021: FRANCESCO BACCINI “PIANO SOLO” – Concerto alle ore 22. Genovese Doc, Targa Tenco e collaborazioni con alcuni fra i più grandi musicisti italiani (De Andrè, Jannacci, Ladri di Biciclette): tutto questo è Francesco Baccini. Un cantautore raffinato e dall’irriverente ironia che si mette a nudo in un concerto piano e voce, dove ripercorrere i più grandi successi della sua carriera.

22 gennaio 2021: MIETTA & DADO MORONI “ACCORDI&RICORDI” – Concerto alle ore 22. È un incontro fortunato quello tra Mietta, una delle più belle voci italiane, e Dado Moroni, pianista e compositore jazz di fama mondiale per un viaggio spettacolare con un set musicale inedito, composto da alcune perle di musica internazionale e italiana.

Per il resto il Socjale si ripropone con la consueta formula: programmazione di qualità rivolta a diverse sensibilità e culture musicali (dal jazz al blues, dal rock alla canzone d’autore), prezzi contenuti per consentire a tutti di esserci, la formula abbonamento per tutta la stagione ad un prezzo strepitoso. E poi gli immancabili cappelletti nell’intervallo dello spettacolo.

Come sempre sul sito www.teatrosocjale.it sono presenti tutte le proposte e sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita.