Quantcast

Ravenna. Percorso formativo per guide turistiche dedicato ai bunker risalenti alla Seconda Guerra Mondiale

Nelle giornate del 17, 21 e 22 dicembre viene organizzato, con la compartecipazione del Comune di Ravenna, un percorso formativo per guide turistiche dedicato ai bunker risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.  L’iniziativa, a cura della Proloco di Marina di Ravenna, in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, è inserita nell’ambito del progetto Sentinelle di un paesaggio dimenticato del Novecento. I Bunker della Linea Galla Placidia a difesa delle coste romagnole e vede la partecipazione delle Proloco di Casalborsetti, Porto Corsini e Punta Marina Terme e il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Il corso ha come obiettivo fornire le basi conoscitive per lo studio e valorizzazione della Linea Galla Placidia, ovvero la linea difensiva edificata nel corso della Seconda guerra mondiale dalle truppe tedesche, lungo le coste Adriatiche a nord della Linea Gotica.

In particolare, si affronteranno le vicende storiche e costruttive del sistema territoriale e dei manufatti che la compongono, evidenziandone le tecniche e i caratteri costruttivi, ma anche il significato che questi manufatti assumono nel paesaggio contemporaneo.

Il corso prevedrà, come introduzione al progetto, la possibilità di seguire una tavola rotonda di confronto alla quale prenderanno parte alcune tra le principali istituzioni europee impegnate nella tutela e valorizzazione dei paesaggi militari e a seguire 4 ore di lezioni frontali erogate in modalità online da esperti dell’Università di Bologna – Dipartimento di Architettura, per un impegno complessivo di circa 6 ore.

Il corso, gratuito, si svolgerà online con il seguente calendario:

Giovedì 17 dicembre, ore 17:00-19:30 (zoom webinar),

Preserving military landscape of World War II

Interventi in italiano e inglese, con traduzione simultanea

Programma

Saluti istituzionali

– Dr. Giacomo Costantini, Assessore al Turismo, Coordinamento eventi, Smart city del Comune di Ravenna

– Arch. Emilio Roberto Agostinelli, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini

Con i contributi di:

– Prof. Andrea Ugolini, Università di Bologna, Riflessioni su Dissonant Heritage

– Dr. Mathieu Meyer, direttore del Raversyde Atlantikwall, Ostenda, Belgio

– Dr. Mona Shieren e Dr. Christel Trouvé, direttrice e responsabile progetti della base sottomarina di Brema “bunker Valentin”, Germania

– Arch. Heimo Prünster, Vallo Alpino Littorio

– Dr. Stefano Pulga, restauratore che ha lavorato presso la linea Maginot

– Arch. Alessia Zampini e Arch. Chiara Mariotti, Linea Galla Placidia

Intervista a Walter Cortesi, associazione di volontariato “CRB 360”, Cesenatico e Cervia

Tavola rotonda con eventuali domande dal pubblico

 

Lunedì 21 dicembre, ore 11:00-13:00 (piattaforma Teams), Lezione frontale

Martedì 22 dicembre, ore 11:00 -13:00 (piattaforma Teams), Lezione frontale

Per partecipare è richiesta la registrazione al link: https://forms.gle/uH3nThhLAXLWCMU68

I link per partecipare ai vari eventi verranno inviati in seguito all’iscrizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mauro56

    si riportera alla luce il bunker a porto corsini davanti alla guardia costiera?