Mei. Cercasi cantanti e musicisti per Orchestra Giovanile Suoni & Musica per Dante

Partito il recruiting di artisti e musicisti per Orchestra per Dante. Le figure richieste sono artisti, musicisti, cantautori e orchestre intere da tutta Italia. Il mix tra musica e Dante si sta rivelando efficace: tutti coloro che si sono occupati della biografia di Dante, cominciando dal Boccaccio, hanno evidenziato il  grande amore per la musica di Dante. Anche nella sua opera più importante, la Divina Commedia, il Sommo Poeta mostra questa sua passione facendo uso di simboli e metafore musicali.

Per questo motivo il MEI, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante per il prossimo Treno di Dante del 25 marzo 2021 vuole realizzare un’orchestra di giovani musicisti under 35 che si renda disponibile a realizzare una piece musicale che omaggi Dante durante le principali fermate del Treno di Dante ( con tappe a Ravenna, Faenza, Marradi, Firenze e altre eventuali) per quella giornata.

L’omaggio rielaborerà progetti e brani musicali già realizzati in omaggio a Dante e alle sue opere oltre ad altri eventuali opere e brani inediti venissero proposti sempre inerenti al tema. MEI informa che per inviare la propria candidatura occorre scrivere alla email: mei@materialimusicali.it con la Causale Suoni & Musica per Dante entro e non oltre il 31 gennaio 2021 prossimo con indicati: nome, cognome, residenza completa, dati anagrafici completi, contatti cellulare e mail e altri contatti social,  se cantante oppure strumento/i  suonato/i e eventuali brani inediti e non proposti per tale Opera e altre proposte e idee musicali da proporre .

Le proposte saranno selezionate per l’organizzazione di un Gruppo di Musicisti scelti per un’Orchestra Giovanile di Suoni & Musica Per Dante per il Treno di Dante del 25 marzo 2021. Il progetto è realizzato da Materiali Musicali, organizzatore del MEI, in collaborazione con la Casa della Musica di Faenza , gestita dall’Associazione Rumore di Fondo,. in collaborazione con l’App di Ang in Radio Faenza Indie, grazie al sostegno del Comune di Ravenna.