Giorno della Memoria. Ai Giardini pubblici di Ravenna inaugurazione di un mosaico per “ricordare il futuro”

Mercoledì 27 gennaio 2021, per non dimenticare, a Ravenna nel Giardino dei Giusti tra le Nazioni istituito dal Comune sull’idea proposta dal Circolo Culturale ENDAS “Garibaldi tra Terra e Mare” nel 2017 presso i Giardini Pubblici, sarà inaugurata un’opera in mosaico a cura dell’Associazione Dis-ORDINE con il Patrocinio del Comune di Ravenna, grazie alla disponibilità del ViceSindaco di Ravenna Eugenio Fusignani che presenzierà all’iniziativa, e dell’Assessore alla Cultura Elsa Signorino.

L’opera in mosaico, realizzata dalle mosaiciste dell’Associazione Dis-ORDINE Marika Dall’Omo, Dana Donnoli e Sofia Laghi durante il concerto dedicato alla SHOAH nel gennaio 2020, grazie al coinvolgimento del Maestro Paolo Olmi, raffigura una Stella di David progettata dallo Studio Dondina Associati di Milano.

Il mosaico, installato sulla sezione di un ceppo di albero tagliato, è stato realizzato con smalti vetrosi della Fornace Orsoni di Venezia e marmo nero del Belgio.

Sarà presente alla breve cerimonia anche Anna Muratori che ricevette nel 2007, assieme alle sorelle Annunziata ed Elisa, il titolo di “Giusto tra le genti” da parte dello Yad Vashem di Gerusalemme. Accompagnerà Anna Muratori Giannantonio Mingozzi che consegnò l’onorificienza, nella sede comunale, alle tre sorelle ravennati. “Una delle massime onorificenze dello Stato di Israele, sottolinea Mingozzi, che ricorda il coraggio di tutta la famiglia Muratori che nel ’43 ospitò nell’abitazione ravennate le famiglie ebree Finzi e Rimini in fuga dallo sterminio nazifascista e per un anno intero aiutò altri ebrei che fuggivano  da Ferrara e Mantova; Gino Muratori, il padre, e  le tre sorelle a rischio della vita  aiutarono e nascosero quei profughi e meritano quel titolo e la gratitudine dei ravennati”.

La manifestazione, in programma a partire dalle ore 12, si svolgerà in forma statica nel rispetto delle normative Anti-COVID.