A Faenza nasce il primo teatro virtuale d’Europa per l’ascolto musicale

Il fine del progetto “Sipario”, al quale il Comune di Faenza ha deciso di partecipare, è quello di creare e rafforzare una rete tra i teatri d’opera in Emilia-Romagna e d’Europa anche attraverso la Strada europea dei teatri storici, il network europeo che collega e coordina le più importanti realtà europee sulla base della datazione e dell’integrità di conservazione della struttura originaria.⁣

“Abbiamo deciso di aderire all’iniziativa – dichiara sulla sua pagina Facebook il sindaco di Faenza Massimo Isola – mettendo a disposizione una sala della Scuola di musica Sarti Faenza, all’interno del complesso degli ex Salesiani che, dopo alcuni sopralluoghi e incontri, è stata ritenuta idonea per l’esecuzione dell’azione pilota per le attività tecniche del progetto. ⁣Così nella sala d’ascolto di Faventia Sales sarà possibile riprodurre le stesse sensazioni di musicalità che si possono percepire nei teatri storici, ascoltando un concerto in 3D come se ci si trovasse all’interno non da spettatori ma nel bel centro dell’orchestra.”

⁣Per aumentare la realtà virtuale musicale, l’esperienza potrà essere affiancata da una proiezione video che avvolgerà lo spettatore. Per ottenere l’esatta acustica delle sonorità dei teatri sono stati raccolti i milioni di suoni in risposta a determinati impulsi generati all’interno dei diversi teatri. ⁣

“Una splendida opportunità che vede proprio Faenza al centro di un progetto innovativo in ambito #internazionale e che vedrà esperti frequentare la nostra città per poter studiare le sonorità dei teatri d’Europa” conclude Isola.⁣