Quantcast

Superluna di aprile: appuntamento online con l’associazione Astrofili del Planetario di Ravenna

Più informazioni su

Il Gruppo Giovani dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), in collaborazione con l’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta (ARAR – Planetario di Ravenna) e l’Associazione Astronomica del Rubicone (AAR) propone una serata dedicata alla Luna Piena perigea di aprile, altrimenti nota ai più come “Superluna”.

In occasione del prossimo plenilunio, nella sera del 27 aprile, in diretta sul canale Zoom dell’ARAR  e sul canale YouTube del Planetario di Ravenna, a partire dalle 21, Ilaria Calzia (Associazione Astrofili Bisalta e responsabile dei Giovani UAI) dialogherà con alcuni ospiti, che si alterneranno per parlare del nostro satellite naturale; dai disegni di Galileo, alla cartografia lunare, alla foto digitale o con il semplice smartphone, sarà l’occasione per imparare ed approfondire le proprie osservazioni personali.

Interverranno Walter Riva, Responsabile della divulgazione UAI, Luca Antonelli del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), che parlerà di quelle che sono le più svariate credenze sulla Luna, Antonio Mercatali della Sezione di Ricerca Luna UAI, Loris Ferrini, Astrofotografo e socio AAR/ARAR, Fabio Balestra, appassionato di osservazione visuale e disegno astronomico e socio AAR.

Saremo anche collegati con postazioni osservative mobili per far vedere immagini in diretta della Luna.

Durante la serata chiunque, astrofili e curiosi in possesso di qualsiasi strumentazione per fotografare (smartphone, macchina fotografica, webcam, ecc.), potrà inviare da tutta Italia gli scatti appena eseguiti della Luna piena che saranno presentati in diretta. È possibile inviare le proprie immagini via mail a info@arar.it o via WhatsApp al numero 348 0309900, indicando nome, cognome, località ed eventuale modalità di ripresa. Tutte le foto pervenute, oltre che presentate in diretta, saranno in seguito inserite in una pagina web del sito della UAI (con l’invio dell’immagine autorizzate UAI alla pubblicazione).

 

Più informazioni su