Quantcast

Giardini e viali di Ravenna nella mostra virtuale “Il verde storico”

Mostra virtuale a cura dell’Archivio storico comunale, disponibile sul sito dell’Istituzione Biblioteca Classense, inserita nell’ambito di “Quante storie nelle storia 2021” del Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna. In collaborazione con FAI Delegazione di Ravenna in occasione delle Giornate FAI di Primavera (15-16 maggio 2021) che organizzerà visite guidate ai giardini e viali della città oggetto della mostra.

Gli spazi pubblici all’aperto dentro e fuori la nostra città hanno assunto in questo ultimo anno un valore maggiore in ragione dell’emergenza sanitaria. Li abbiamo potuti frequentare più liberamente e con minori preoccupazioni; sono stati luoghi di maggiore serenità e di ripresa della normale socialità.

Biblioteca Classense

A questi luoghi è dedicata la mostra che propone, senza pretese di esaustività, una breve storia dei luoghi cittadini dedicati al verde pubblico, indagati attraverso i documenti e le immagini dei fondi dell’Archivio storico comunale di Ravenna e della Biblioteca Classense.

L’intervallo di anni di indagine è fra fine ottocento e metà Novecento, mentre i luoghi oggetto delle sezioni della mostra sono i Giardini Pubblici, i viali creati nelle immediate vicinanze della stazione e la zona dantesca con i giardini attigui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bi

    purtroppo ora il verde non è tenuto in considerazione e si preferisce piantare
    magari pali della luce – faccio un appello affinchè anche lungo la darsena parte
    strada si possa godere di un pò di verde e di ombra