Quantcast

Beaches Brew: sabato sera internazionale all’Hana-Bi di Marina di Ravenna con Cemento Atlantico, Khalab e Maurice Louca

Più informazioni su

Serata composita e imperdibile, quella di sabato 24 luglio al festival Beaches Brew Presents: Route to 2022, che propone tre concerti di levatura internazionale e un dj set da leccarsi i baffi. Ad aprire sarà Cemento Atlantico, ossia Alessandro “ToffoloMuzik” Zoffoli, che presenta l’album Rotte Interrotteincensato anche da Chiara Durastanti nella sua recensione sul numero di Internazionale uscito la scorsa settimana. Poi Khalab (al secolo Raffaele Costantino), artista elettronico e producer che si è guadagnato una reputazione a livello internazionale grazie al suo mix unico di sonorità africane, deep bass, jazz e elettronica. L’ultimo live della serata vedrà quindi protagonista Maurice Louca, musicista e compositore nato al Cairo, una delle figure di spicco della vivace scena artistica sperimentale egiziana di questi ultimi anni. Ma in consolle ci sarà anche DJ Fitz a far ascoltare la sua selezione di suoni da tutto il mondo.

sabato 24 luglio – ore 21 – Hana-Bi – Marina di Ravenna
Maurice Louca (EG)
Khalab (IT)
Cemento Atlantico (IT)
DJ Fitz (UK)

Maurice Louca
Maurice Louca, musicista e compositore nato al Cairo, è una delle figure di spicco della vivace scena artistica sperimentale egiziana di questi ultimi anni. Louca ha saputo conquistare negli ultimi anni un’ottima reputazione anche a livello internazionale grazie a due album solisti e a una serie di collaborazioni che sfidano le definizioni di genere. Nel 2014 il prestigioso magazine The Wire ha definito il suo primo album solista Salute the Parrot, “davvero notevole – musica densa, ispirata e macchiata di colore”. Per il Guardian l’omonimo disco di debutto di Lekhfa, trio composto dallo stesso Louca insieme ai vocalist Maryam Saleh e Tamer Abu Ghazaleh (2017), ha rappresentato un “affilato trionfo”. Il suo terzo e più ambizioso album, Elephantine, uscito per Northern Spy/Sub Rosa nel 2019, ha rappresentato per il musicista egiziano la consacrazione definitive, e insieme il primo passo nel futuro sviluppo del suo lavoro di compositore, arrangiatore e bandleader.

Khalab
Artista elettronico producer, Khalab (aka Raffaele Costantino) si è guadagnato una reputazione a livello internazionale grazie al suo mix unico di sonorità africane, deep bass, jazz e elettronica. La sua evoluzione musicale è in movimento continuo, dai suoni tribali al cosmo inesplorato, dalla giungla nera ai grattacieli, dagli strati più remoti del subconscio alle più avanzate proiezioni dell’Africa futura. Parte del roster di On the Corner, Black Acre, Wonderwheel Recordings e ora Real World Records, il suo gusto eclettico impareggiabile può essere ascoltato regolarmente nel suo show FM, Love from Rome, trasmesso in tutto il mondo.

Cemento Atlantico
Cemento Atlantico, a cura di Alessandro “ToffoloMuzik” Zoffoli, è un progetto concepito tra il 2020 e il 2021, in un silenzio orfano dal peregrinare e dalle condivisioni sociali. L’album Rotte Interrotte nasce dall’esigenza di tradurre in musica le esperienze di viaggio vissute negli ultimi anni. Il suono che riempie la quotidianità, spesso viene subìto come scontato sottofondo, in realtà tutti i suoi connotati si possono esplorare e ordinare fino a crearne una melodia. Senza ombra di dubbio la soglia di attenzione uditiva si alza trovandosi in viaggio, immersi in culture e paesi diversi dal proprio. Tra quelle coordinate, Cemento Atlantico ha rapito frammenti e sample alla natura, alla storia, alla strada e ai luoghi sacri: emozioni incise nella mente con mezzi di registrazione occasionali, successivamente manipolate tramite l’elettronica e la costruzione ritmica. Più che un album, Rotte Interrotte è uno scrigno di racconti messi a tempo a occhi chiusi, nella profonda convinzione che tramite il suono si possa immaginare il mondo senza vederlo.

Info aggiornate su logistica, accomodation e norme di accesso ai luoghi di Beaches Brew Presents: Route to 2022 su beachesbrew.com

 

Più informazioni su