Quantcast

Il Mestizo Saxophone Quartet apre l’edizione 2021 del Sax Arts Festival di Faenza

Più informazioni su

Il Sax Arts Festival 2021 si apre martedì 27 luglio, alle 21.15, con il concerto del Mestizo Saxophone Quartet, formazione composta da Caroline Leigh Halleck al sax soprano, Vered Kreiman al sax contralto, Jaime Mora Zárate al sax tenore e Ayala Rollia al sax baritono.

Una formazione internazionale di sicuro spessore, già ospite del festival diretto da Marco Albonetti e presente nel cartellone di rassegne prestigiose tra le quali il Festival Dei Due Mondi di Spoleto, il Festival SpinaCorona di Napoli, il Festival LeAltreNote in Valtellina e il Festival SetteNoveCento in Trentino.

Il concerto, ad ingresso libero, si svolgerà all’E-Workafè di Faenza, il complesso degli Ex Salesiani.

Il Mestizo Saxophone Quartet si misura nel concerto faentino con un programma intititolato “Il Suono del Corpo”, costituito da musiche di
Iturralde, Gimenez, Girotto e Piazzolla. Il Mestizo Saxophone Quartet accompagna l’ascoltatore in un viaggio in cui la danza è identità culturale. Il movimento del corpo, come espressione culturale, è rappresentativo della musica di luoghi diversi. Il quartetto, nel 2018, è stato insignito del Premio Nazionale delle Arti, nella Sezione Musica da Camera, ed è stato già protagonista nelle passate edizioni del festival di
programmi sempre interessanti per qualità e per narrativa musicale.

La statunitense Caroline Leigh Halleck, le israeliane Vered Kreiman e Ayala Rollia e il costaricense Jaime Mora Zárate portano nelle loro
interpretazioni la convergenza stilistica di voci, suoni e accenti provenienti da culture musicali differenti. “Mestizo” è una parola di matrice spagnola che definisce una persona di ascendenza culturale mista.

Oltre alla sintesi tra le espressioni provenienti dalle tradizioni e dai repertori dei compositori dei paesi di origine, i quattro musicisti si misurano con la sintesi tra mondo classico e contemporaneo e tra virtuosismo e senso melodico.

Il Sax Arts Festival è realizzato con il contributo dell’Unione della Romagna Faentina, del Comune di Faenza, del Comune di Russi e del Comune di Tredozio, dell’Orchestra Filarmonica Italiana, di Romagna Acque, di Gruppo Hera, della Banca di Credito Cooperativo Ravennate Forlivese ed Imolese e con il supporto degli Amici del Festival, vale a dire l’avvocato Gian Franco Fontaine, Fernando Predoli, Gianna Tasselli, Matteo Terrabusi e l’E-workafè (Faenza).

Il Sax Arts Festival 2021 prosegue, venerdì 30 luglio, al Giardino della Rocca di Russi, con “Un Certo Signor Astor…”, concerto che avrà come protagonisti Annalisa Mannarini al pianoforte e Angelo Pignatelli al bandoneòn.

Più informazioni su