Quantcast

Il Rione Verde ricorda Claudio e Frediano Dalla Croce con due premi assegnati ai rionali più meritevoli

Cerimonia venerdì 30 luglio alle 20.30 durante la "cena propiziatoria"

Più informazioni su

Il Rione Verde tiene sempre vivo il ricordo delle persone che tanto si sono spese in impegno e tempo al suo interno: due di queste sono i fratelli Claudio e Frediano Dalla Croce, i quali hanno lasciato un ricordo indelebile in quel di Porta Montanara. Venerdì 30 luglio dalle ore 20.30, nel corso della cena propiziatoria al successo nel 64° Palio del Niballo, dopo la presentazione degli ospiti, il presidente del Consiglio dei Saggi, Cesare Dalle Fabbriche, annuncerà i nomi del vincitore o della vincitrice del “Premio Claudio Dalla Croce” e del “Premio Frediano Dalla Croce”.

Claudio Dalla Croce fu per anni Capitano, ossia vicepresidente del Rione Verde, occupandosi della partecipazione e dell’organizzazione alle manifestazioni esterne, ma anche della scuderia; da sbandieratore vinse la prestigiosa gara della Coppia; in tanti lo ritenevano “indispensabile”. A Faenza ci sono persone che dedicano tutto il tempo libero al proprio Rione: alcune di queste, come Claudio, sono la “vita” del Rione, che è ben più di un luogo di ritrovo durante l’anno, fino al culmine del mese di giugno (luglio in questo 2021 emergenziale), quando tutti, ognuno per propria parte, profondono le energie per vincere la giostra cavalleresca del Palio del Niballo. Il Consiglio dei Saggi, organo di supervisione rionale, premia con questo riconoscimento il rionale del Verde che nel corso dell’anno ha dimostrato con forza l’appartenenza a tale realtà, fatta di piccole e grandi azioni quotidiane, le quali, messe assieme, rendono il Rione di Porta Montanara una comunità dinamica e aperta alla città. Quest’anno il premio, sempre consistente in un’opera in ceramica artistica, è stato realizzato da Andrea Miniati.

Nella stessa serata verrà anche assegnato, sempre per decisione del Consiglio dei Saggi, il “Premio Frediano Dalla Croce”. All’interno del Rione di Porta Montanara Frediano dedicò il suo tempo libero ad occuparsi dei giovani, anche insegnando loro a come diventare abili pescatori essendo istruttore e plurivincitore di titoli nazionali, nonché responsabile locale della Federazione italiana Pesca Sportiva (Fipsas).

Durante la Fiera di San Rocco organizzava un gioco che prevedeva il “lancio” con la canna da pesca di un oggetto che andava indirizzato verso un bersaglio, assegnando un maggior numero di punti ai più bravi. Il premio alla memoria di Frediano Dalla Croce consiste in un’opera in ceramica artistica della “Bottega Vignoli”. A volere l’istituzione del riconoscimento sono state le sorelle Saura e Ivana Vignoli, maestre della maiolica, le quali lasciano il giudizio al Consiglio dei Saggi proprio per premiare chi più si è distinto nel promuovere il movimento giovanile nell’ambito del circolo rionale.

faenza

Frediano Dalla Croce nel costume storico da Priore di Porta Montanara

Più informazioni su