Quantcast

A San Patrizio l’evento “Dante presente, Memorie dal SottoSuono” con la poetessa Martina Campi e il compositore Mario Sboarina

Nel pomeriggio di domani, sabato 11 settembre alle 18 al Giardino del centro civico di San Patrizio, si svolgerà l’incontro “Dante presente, Memorie dal SottoSuono” con la poetessa Martina Campi e il compositore Mario Sboarina, promosso dal Comune di Conselice

L’evento, curato dall’Associazione faentina Independent Poetry, si inserisce in un percorso più ampio che in questo 2021 l’associazione ha voluto dedicare al Sommo Poeta e al dialogo sempre vivo con la poesia contemporanea. Nove autori, tre per ogni cantica della Divina Commedia, sono stati invitati a scegliere alcune terzine e a porle in relazione con la loro produzione in versi. Poeti e poetesse hanno così realizzato, su questo tema, alcuni video con la recitazione delle terzine dantesche e i loro versi ispirati alla Commedia. I materiali prodotti sono disponibilisul sito di Independent Poetry, sui canali YouTube e Instagram dell’associazione.

Tra gli autori che hanno contribuito al progetto “Dante presente” ci sono Martina Campi e Mario Sboarina che nell’evento di sabato 11 settembre presenteranno al pubblico alcune performance partendo dal progetto dedicato a Dante per poi approdare nelle Memorie dal Sottosuono, uno spettacolo in cui si fondono reading poetico, elettronica, jazz/ambient, contaminazioni afro e accenni di musica popolare. Un progetto di ricerca in campo poetico e musicale, in cui musica e poesia diventano inscindibili: come tonalità di una stessa voce dalle innumerevoli sorprese e sfaccettature. Le opere spaziano da composizioni originali a riletture di testi letterari e canzoni. Un intreccio di suono tra parole e musica e quel sentimento che dal respiro si espande verso l’oltre, attraversando la materia in una fusione armonica equilibrata.

Ingresso è gratuito senza prenotazione con esibizione del green-pass.

Martina Campi, laureata in Scienze della Comunicazione e diplomata in Counseling relazionale, autrice e performer, ha pubblicato: Partitura su riga bianca(Arcipelago itaca, 2020; Premio “Arcipelago itaca”), Quasi radiante (Tempo al libro, 2019), La saggezza dei corpi (L’arcolaio, 2016), Cotone (Buonesiepi Libri 2014),Estensioni del tempo (Le Voci della Luna Poesia, 2012 – Vincitore Premio Giorgi); è presente nella plaquette È così l’addio di ogni giorno (Corraino Edizioni, 2015, a cura di Niva Lorenzini). Curatrice, con A. Brusa e V. Grutt, di Centrale di Transito (Perrone Editore, 2016). La sua poesia è tradotta in varie lingue e presente su litblog, riviste e antologie. Ha partecipato a diversi festival letterari e musicali. È stata membro di redazione della rivista Le Voci della Luna. Fa parte, dalla prima edizione, del Comitato Bologna in Lettere. Co-fondatrice, insieme al compositore polistrumentista Mario Sboarina, del progetto Memorie dal SottoSuono – The poetry music experience.

Mario Sboarina, compositore e polistrumentista, segue una ricerca musicale che si avvale di pianoforti acustici ed elettromeccanici, saxofono, computer music, e che si muove tra progetti di composizione su base improvvisativa di piano solo, jazz, ambient, ed elettronica. È co-fondatore, insieme a Martina Campi, di Memorie dal SottoSuono.

Discografia: Mani e qualcos’altro (2010, con Mani e qualcos’altro), Minimo Sonoro (2014), Memorie dal SottoSuono (2016, con Memorie dal SottoSuono), Vuoto Sincronizzato (2014, insieme a Berna Perfect), a-void (2017, con 2mu).