Quantcast

Conselice. L’ 1 ottobre si celebra il quindicesimo anniversario del monumento alla libertà di stampa

Comune, Aser e Fnsi firmeranno l’atto costitutivo dell’Osservatorio permanente per la vigilanza e il monitoraggio sulla libertà di stampa. Inoltre il focus sulla libertà di informazione, gli spettacoli teatrali e il “tour della pedalina”. Compie 15 anni il monumento alla libertà di stampa ospitato a Conselice. E, come di consueto, per l’occasione l’amministrazione comunale organizza un fitto calendario di iniziative per celebrare la ricorrenza.

Il cuore delle manifestazioni sarà venerdì 1° ottobre, alle 10 in piazza Libertà di Stampa. Dopo gli interventi del Sindaco di Conselice Paola Pula, interverranno Asmae Dachan, giornalista freelance italo-siriana e scrittrice, Valerio Lo Muzio, giornalista e videoreporter, Ivano Artioli, presidente provinciale Anpi, Mattia Motta, segretario generale aggiunto della Fnsi, Matteo Naccari, presidente dell’Associazione Stampa Emilia-Romagna e il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso.

La principale novità di quest’anno è la realizzazione del progetto annunciato proprio a Conselice nel 2019 dal presidente della FNSI Giuseppe Giulietti: la costituzione di un nuovo organismo di controllo sulla libertà di informazione. Comune di Conselice, Aser e Federazione nazionale della Stampa italiana firmeranno l’atto costitutivo dell’Osservatorio permanente per la vigilanza e il monitoraggio sulla libertà di stampa. Sarà presente anche Paolo Berizzi, giornalista e scrittore.

Seguirà la consegna del premio “Camillo Galba” da parte dell’Associazione Stampa Emilia Romagna all’Istituto scolastico “Felice Foresti” di Conselice e Lavezzola e poi, alle 12, il focus in Teatro comunale su “Il lavoro dei giornalisti e la libertà di informazione”: Mattia Motta intervista Asmae Dachan e Valerio Lo Muzio.

La prima iniziativa di questo quindicesimo anniversario si terrà sabato 25 settembre con il tour in bicicletta de “Le case raccontano”.  Un tour itinerante ispirato allo spettacolo teatrale, in visita alle case che ospitarono la cosiddetta “pedalina” (il macchinario per la stampa di volantini e giornali clandestini che si azionava a pedali) tra Conselice, Portonovo di Medicina, Massa Lombarda e San Patrizio durante la Guerra di Liberazione. Il ritrovo è previsto alle ore 9 in Piazza Libertà di Stampa a Conselice per poi proseguire in bicicletta o con qualsiasi altro mezzo per le case della campagna circostante, ascoltando racconti e ammirando le performance musicali e teatrali. Prevista anche la pausa pranzo con possibilità di pranzo al sacco o acquisto di bibite e piadine in area attrezzata. L’iniziativa è a cura di Caffè delle Ragazze APS, Shahrazad APS e A.N.P.I. Conselice, in collaborazione con i comuni di Conselice, Medicina e Massa Lombarda.

Anche il Teatro Comunale riapre le sue porte per ospitare due spettacoli della rassegna teatrale a cura de La Bottega del Buonumore sul tema della legalità. Sabato 2 ottobre alle 21 sarà Ettore Bassi il protagonista in “Il Sindaco Pescatore” tratto dall’omonimo libro di Dario Vassallo, ispirato alla eroica e tragica vicenda di Angelo Vassallo. I testi sono di Edoardo Erba e la regia a cura di Enrico Maria Lamanna. Successivamente sabato 23 ottobre andrà in scena “SLOT” di Luca De Bei: uno spettacolo sul tema della dipendenza dal gioco d’azzardo. Con Paola Quattrini, Paola Barale e Mauro Conte.

Sabato 2 ottobre inoltre sarà protagonista lo sport con la consueta Staffetta della legalità organizzata da Teodora Ravenna Run con la collaborazione della UISP società podistiche, con arrivo a Conselice in Piazza Libertà di Stampa. E per tutto il mese è prevista l’esposizione di libri sul tema della legalità negli spazi della Biblioteca Comunale.