Quantcast

“La teoria del nucleo”: corsi di teatro a Ravenna e Forlì con Cristiano Caldironi

Più informazioni su

Si apre mercoledì prossimo, 20 ottobre, la nuova stagione di corsi di teatro del Circolo degli attori rivolti agli adulti che quest’anno approda anche a Forlì. Sarà l’attore Cristiano Caldironi, appena rientrato in città dopo le riprese del film che lo vede protagonista “Acqua alle corde” diretto da Paolo Consorti, a condurre le lezioni di recitazione.

Il primo corso prenderà il via, come si diceva, mercoledì nella fascia oraria 19.30-21.30 in via Ghibuzza 12 (ex circolo Aurora) e continuerà, settimanalmente nella stessa giornata ininterrottamente, salvo il mese di agosto. E’ rivolto a tutti coloro che intendono sperimentarsi sulla scena sia per far emergere il proprio talento che per apprendere tecniche di comunicazione appropriate per rapportarsi col pubblico.

La formula del laboratorio continuo consente di partecipare per periodi a scelta dell’allievo che avrà l’occasione di misurarsi di fronte a una platea di spettatori.

Per queste caratteristiche le iscrizioni al corso sono sempre aperte. La novità di questa edizione sarà il metodo didattico “La teoria del nucleo” che lo stesso Caldironi utilizza nello svolgimento del suo mestiere di attore. Lo stesso corso viene proposto da Caldironi per la prima volta quest’anno anche a Forlì ogni venerdì dal 22 ottobre in Corso della Repubblica 88 dalle 19.30 alle 21.30. (Info 3474427707 Cristiano Caldironi). Il costo è di 150 euro ogni due mesi.

Intanto proseguono in via Ghibuzza 12 i corsi di teatro per ragazzi under 12 e adolescenti: il martedì dalle 18 alle 19 (9-11 anni) e dalle 19 alle 20.15 (12-14 anni); il mercoledì dalle 18 alle 19 per bambini (6-9 anni) e, nella sede di Marina di Ravenna in piazzale marinai d’Italia 18, ogni lunedì si svolgono i corsi di Hip Hop per bambini e ragazzi dalle 16.30 alle 17.30; di teatro per adolescenti dalle 18 alle 19.15 e di Teatro e Psiche per ragazzi e adulti dalle 19.30 alle 20.45. Per informazioni 3423019159 (Deda Fiorini).

Più informazioni su