Notte d’Oro Ravenna: in tanti alla scoperta dei luoghi culturali della città fotogallery

Ieri sera, venerdì 22 ottobre, la Notte d’Oro – Spazi aperti ha animato la città: oltre all’apertura serale di alcuni negozi, è stato possibile visitare i luoghi più suggestivi di Ravenna, “una bella occasione – secondo l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – per scoprire le tante proposte della nostra città  dalle mostre in programma ai magnifici monumenti Unesco, ai luoghi più suggestivi aperti durante la serata.”

In tanti infatti hanno approfittato dell’occasione per godere dei luoghi della cultura e per approfondirne i segreti grazie ai tanti percorsi proposti dalle guide turistiche: da San Vitale al mausoleo di Galla Placidia, dalla basilica di Sant’Apollinare Nuovo alla Domus dei tappeti di pietra, dal Museo Nazionale alla Basilica di Sant’Apollinare in Classe, dal Battistero degli Ariani alla Tomba di Dante fino alla Cripta Rasponi. Tante anche le mostre visitate. Pieni molti locali del centro.

Dopo due anni di tribolazioni, a causa delle restrizioni e delle precauzioni imposte dalla crisi sanitaria, nel 2022 la Notte d’Oro dovrebbe tornare ad essere quella di sempre. Con tanta folla. L’Assessore al turismo Giacomo Costantini ha annunciato che la prossima notte bianca ravennate durerà tre giorni, tutto il week end, che ci saranno novità nel programma e che in ogni caso tornerà il concerto in piazza. Pandemia permettendo.