Quantcast

Onda Rosa Indipendente by MEI: il concerto contro la violenza sulle donne si tiene al Piccadilly di Faenza

Più informazioni su

Il concerto per la nuova edizione di Onda Rosa Indipendente powered by MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti si terrà questa sera, giovedì 25 novembre, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne. Sarà presso il Piccadilly Faenza in Via  Cavour 11 dalle ore 21 con ingresso ad offerta libera per la raccolta fondi per Sos Donna. Presenta la serata Anna De Leo del duo folk Emisurela e di Faenza Indie insieme a Vania Leone di Radio Bruno: l’evento è a cura della Casa della Musica di Faenza con il patrocinio del Comune di Faenza. Partner dell’iniziativa sono Coop. Esibirsi e Terapia Artistica Intensiva insieme al MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti sotto l’egida del Coordinamento StaGe!.

Le artiste Marzia Stano di Elastico e Giulia Massarelli de Lo ZdiB presentano le etichette discografiche Elastico e Lunatika, dedicate alla diversità di genere e alla musica al femminile, mentre la cantautrice Roberta Giallo presenta il libro Web Love Story e il suo nuovo singolo. Si esibiranno poi dal vivo dalle ore 21 le artiste italiane: Marzia Stano per Elastico,  Margò per Lunatika, Melga, Euski con Roma Amor, Eleonora Stradaioli, Laura B, Le Nora,  Vittoria Iannacone e Giulia Malavasi. Apriranno le cantautrici romagnole  Giorgia Montevecchi e Chia con due brani inediti solisti e in duetto.

Ogni artista proporrà due brani originali che si focalizzeranno sulla tematica della giornata. Nella serata si effettueranno le registrazioni per Radio Rai Live che andrà poi in onda con uno speciale ai primi di dicembre. Ad inizio serata interverra’ Simona Emiliani per SOS Donna e ci sara’ un saluto della Consigliera Regionale Manuela Rontini e altre autorita’ istituzionali del territorio e  sara’ letto un saluto di patrocinio all’iniziativa da parte della Sottosegretaria alla Cultura On.le Lucia Borgonzoni. Inoltre saranno realizzati speciali per il podcast Faenza Indie grazie a Anna De Leo e Vania Leone. All’iniziativa si affiancherà l’ufficio stampa L’altoparlante che curerà la comunicazione dell’evento promuovendo una playlist Spotify tutta al femminile.

La lettera di Lucia Borgonzoni

Buonasera a tutte Voi che avete scelto di commemorare il 25 novembre 2021
con la partecipazione al concerto di Onda Rosa Indipendente powered by MEI.
Saluto tutti i presenti ed in particolare le artiste che animeranno questa
serata. Le Nazioni Unite hanno istituito “La Giornata Mondiale per
l’eliminazione della violenza contro le donne” in memoria di due giovani
donne brutalmente assassinate nella Repubblica Domenicana. Sono passati
decenni da allora e purtroppo non molto è cambiato. L’ultimo Rapporto sugli
“omicidi volontari” curato dal Servizio Analisi Criminale della Direzione
Centrale della Polizia Criminale evidenzia la violenza sulle donne è un
fenomeno in crescita. Nei primi 10 mesi del 2021, abbiamo registrato un
aumento drammatico delle vittime: una ogni tre giorni. La maggior parte
degli episodi violenti si verificano all’interno del nucleo famigliare,
fatto che ci induce a ritenere che i casi reali siano certamente maggiori di
quelli effettivamente accertati. Le vittime non sono semplici numeri o
statistiche, per ricordare e per non dimenticare, a Roma sul Colosseo e
sulla Piramide Cestia illuminate di rosso abbiamo scelto di proiettare i
loro nomi. È un gesto simbolico per evidenziare tutti i casi di femminicidio
che continuano a segnare la nostra società. Ritengo che il mondo della
Cultura possa fare tanto ma serve una vera e propria rivoluzione che passi
sì da leggi e norme, ma anche dalla parità salariale e da una nuova
educazione per le nuove generazioni, a cui va insegnato che la storia è
costellata da grandi donne, che hanno cambiato il mondo della medicina,
dell’arte, della filosofia, della scienza. Associazioni come SOS Donna sono
indispensabili perché garantiscono sul territorio un aiuto concreto senza il
quale molte donne non potrebbero sopravvivere, per questo offrire un
sostegno è un gesto di condivisione e testimonianza prezioso. La promessa
che dobbiamo fare questa sera è quella di non mai lasciare sole le vittime.
Lo Stato e le istituzioni, con rinnovato impegno, in ogni parte d’Italia,
ribadiscono il loro impegno per l’eliminazione della violenza contro le
donne e per una società più giusta e solidale. Grazie e buona serata.

Sottosegretaria alla Cultura
On.le Lucia Borgonzoni

Più informazioni su