Quantcast

“Dante, la lingua e i social”, l’art sharer Maria Vittoria Baravelli dialoga insieme al direttore del Mar

Non c’è poeta che, anche solo per frammenti, sia presente nella nostra memoria quanto Dante. Tutti ricordano almeno qualcuno tra i suoi versi più celebri. Proprio grazie alla loro memorabilità, alcuni di questi versi sono divenuti proverbiali; tante tessere del poema sono entrate così nel nostro vocabolario quotidiano.

Mercoledì 1° dicembre Maria Vittoria Baravelli, art sharer, insieme al direttore del MAR Maurizio Tarantino dialogheranno sul tema Dante, la lingua e i social. La conferenza è prevista presso la Sala Martini del MAR alle ore 17.00.

Ingresso libero; ai partecipanti verrà dato un coupon che dà diritto a un ingresso ridotto in mostra a € 5.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angelo Ravaglia

    art sharer ? Cosa vuol dire in italiano? Chissà come sarebbe contento oggi Dante, padre riconosciuto della lingua vedere di disquisire del suo pensiero un’ art sharer.
    E’ la prova provata che l’italiano perde una o due parole al giorno a favore dell’inglese, la lingua della globalizzazione grazie ai media ed al provincialismo nostrano.
    All’anniversario della morte di Dante, potremmo associare anche la morte dell’italiano, una lingua destinata nel tempo a scomparire, limitata ad alcune nicchie ( opera, architettura, musica classica).
    Certo che l’inglese fa “figo”, anzi è trendy, oh yeah…povero Dante !!!

  2. Scritto da VERLEK

    Sig. Angelo, la brava Maria Vittoria parla di arte con passione e condivide tale interesse in rete. Probabilmente anche il sommo poeta oggi, avrebbe una chiavetta usb per conservare i propri appunti 😉

  3. Scritto da VERLEK

    Per chiavetta USB intendo interfaccia informatica usb , Universal Serial Bus