Il periodico storico “La via” consultabile alla biblioteca Trisi di Lugo

Più informazioni su

Sul sito della biblioteca Trisi www.bibliotecatrisi.it , grazie alla donazione dell’Associazione Amici di San Potito,  è da oggi disponibile per la consultazione, il periodico storico “La Via”. La biblioteca Trisi vuole esprimere un sentito ringraziamento all’Associazione Amici di San Potito per aver contribuito ad arricchire la raccolta di periodici attraverso la donazione digitalizzata della rivista “La via, giornale quindicinale dell’organo della Federazione socialista e delle leghe di resistenza del Comune di Lugo, annate dal 1906-1909. Questo prezioso contributo permetterà agli studiosi in ambito locale di ampliare il loro spettro di ricerca.

Il periodico, era solo in parte conservato presso la biblioteca, i numeri mancanti posseduti dalla Biblioteca Nazionale di Firenze, sono stati acquistati su supporto digitale dall’Associazione Amici di San Potito in occasione della stesura del volume “L’umanità agitata. Il mondo di Luigi Caravita” a cura di Paolo Visani e Matteo Banzola.
Caravita fu infatti un delegato del nascente Partito Socialista Rivoluzionario Romagnolo, seguace di Andrea Costa. Grazie all’ausilio della cronaca locale del periodico La via si è potuto ricostruire un periodo di vivace dibattito politico che coinvolse la comunità  di San Potito.

La storia del periodico “La via”:

La via, uscì come primo numero il 15 giugno 1906; gerente responsabile era Ricci Malerba Costantino stampato a Lugo dalla Tipografia Ferretti e Comp.ni, per tutta l’annata. Dal successivo anno, il 1907, la stampa passò alla Tipografia E. Servadei di Brisighella.

Dal 14 luglio 1907 divenne “organo della Federazione socialista e delle Organizzazioni operaie del Collegio politico di Lugo” poi dal 26 settembre 1909 si trasformò in “settimanale dei Socialisti del Lughese” e da questa data ebbe come direttori prima Antonio Lorenzini poi Nullo Stoppa. La Via è stato un giornale importante nell’acceso dibattito politico di quegli anni e fonte preziosa di notizie provenienti dai Comuni e dalle “ville” (San Potito, Giovecca, Voltana, etc) del Collegio.

Più informazioni su