Quantcast

Paolo Dondini presenta il suo libro Garbino. “Un viaggio a ritroso nelle mie estati cervesi”

Il sindaco Massimo Medri e l’sssessore alla cultura Cesare Zavatta hanno incontrato lo scrittore cervese Paolo Dondini che ha pubblicato di recente il libro “Garbino”. Paolo Dondini, nato nel 1964, lavora come docente. È laureato in Scienze Geologiche, ha collaborato a riviste naturalistiche e scritto testi per libri e pubblicazioni a carattere ambientale e turistico.

In un certo senso Paolo è figlio d’arte: il padre Uber è stato giornalista caporedattore a Ravenna del “Il Resto del Carlino” e la madre Giovanna Zoffoli insegnante di lettere. “Garbino” è il suo primo romanzo. Ambientato a Cervia nell’estate del 1972 nel magico clima delle vacanze in  una casa in cui si ritrovano tante famiglie, dove si intrecciano storie personali, sociali e politiche, in un mondo ancora ricco di tradizioni, fra i sogni dei bambini e degli adolescenti, un’impresa su una zattera verso la Jugoslavia e l’anelito della libertà.

“È un viaggio a ritroso nei miei ricordi di una estate lontana, quella del 1972, ricca di avvenimenti e di storie da raccontare. Un paese che sta diventando città, visto con gli occhi di bambini che si affacciano a un mondo ancora tutto da scoprire, abitato da personaggi favolosi e visionari. E a settembre, a conclusione di una estate magica, Sandro, diciassette anni, partirà in zattera per la Jugoslavia, sfruttando l’arrivo del garbino“ commenta Paolo Dondini.

cervia

Da sinistra, sindaco di Cervia Massimo Medri, lo scrittore Paolo Dondini e l’sssessore alla cultura Cesare Zavatta

Il Sindaco e l’Assessore si sono complimentati con Paolo per il talento, la passione, l’impegno e per avere tenuto alto il nome di Cervia nella letteratura.