Quantcast

Rotary Lugo: presentato “L’Avvocato”, biografica romanzata di Mario Ricci, Principe del Foro nella Romagna del primo Novecento

In una sala gremita della sede del Rotary Lugo, presso l’Hotel Ala d’Oro, al cospetto delle principali autorità forensi della provincia di Ravenna e del sindaco di Lugo Davide Ranalli, ha avuto luogo la presentazione del libro “L’Avvocato”: biografica romanzata di Mario Ricci, Principe del Foro nella Romagna del primo Novecento a cura della scrittrice ravennate Paola Amadesi.

Si legge nell’edizione nazionale de Il Resto del Carlino dell’epoca (NdR: 2 giugno 1965) “il lughese avv. Mario Ricci è il principe del Foro di Ravenna. Avvocato completo si può chiamarlo, se per completezza professionale si intende competenza in tutti i rami del Diritto. Da quarant’anni a questa parte non c’è stato processo di grande importanza in Romagna, e non di rado anche fuori, nel quale non sia stato presente l’avv. Ricci la cui notorietà va ben oltre in confini della nostra Regione”.

Una figura importante quindi, popolarissima, stimata dai colleghi e capace di grandi arringhe che raccoglievano l’interesse di tanti cittadini per la sua capacità oratoria e per il raro dono di raggiungere e affascinare con “eloquio essenziale e convincente” tutti presenti.

“A poche decine di anni dalla morte si è quasi perso il ricordo – dichiara il presidente dell’associazione degli avvocati lughesi avv. Angelo Bartolotti – Come associazione abbiamo avviato, non senza difficoltà, una vasta ricerca documentale e incaricato la scrittrice Paola Amadesi di comporre un libro capace di trasmettere, oltre alle notizie, i valori di questa importante figura della nostra città. Un libro che parla di un uomo dalle grandi doti umane e capacità il cui ricordo e il cui esempio a Lugo può dare ancora molto alla società, in particolare all’avvocatura, stimolando le coscienze e formando cittadini e avvocati migliori”.

“ho guardato, attraverso le poche fotografie a noi pervenute, – ha dichiarato l’autrice Paola Amadesi – negli occhi cerulei la figura di Mario Ricci, percependo la grande capacità e ancor più la sensibilità di una persona venuta su dal niente. Inevitabile l’analogia con mio padre, figlio di fornaio che divenne notaio. Forse per anche per questo mi sono follemente innamorata di questa affascinante figura”.

Nelle parole dell’autrice la scelta narrativa di un libro dove alcuni termini suonano oggi obsoleti ma sono stati conservati nel rispetto di un’epoca che non c’è più. Nel libro è presente anche una lettera scritta da Ricci a Mussolini e una fotografia che lo ritrae in Pretura a Lugo con il Presidente della Repubblica Italiana Giovanni Leone (quando Leone era docente di procedura Penale). L’autrice ha ringraziato oltre agli avvocati Angelo Bartolotti e Andrea Valentinotti, il Rotary, la Fondazione Cassa di risparmio di Lugo e l’avv Giovanni Corelli Grappadelli (recentemente scomparso) per il grande contributo.

Mario Ricci si impegnò anche nella vita politica e sociale, fu socialista riformista, direttore della rivista “La Fiamma Socialista”, presidente della Cassa di Risparmio di Lugo per quasi vent’anni (dal 1946 al 1963), e, fatto unico nel suo genere, presidente dell’Ordine degli avvocati di Ravenna per ventitré anni (dal 1944 al 1967) e fu nel 1965 fra i soci fondatori del prestigioso Rotary Club Lugo.

“Ecco, allora, l’esigenza di sostenere come Rotary questo progetto – ha concluso la presidente del Rotary Lugo Bruna Baldassarri – Un volume da leggere. Da porre in libreria e magari rileggere anche in futuro affinché si conservi oltre la memoria i valori dei grandi uomini e donne che hanno arricchito la nostra società con il loro contributo di azioni e pensiero”.

Erano presenti oltre al Sindaco di Lugo Davide Ranalli, il presidente della fondazione Cassa di Risparmio Monte di Lugo dott. Mattia Berti, il presidente dell’Ordine degli avvocati di Ravenna avv. Sergio Gonelli, la presidente della Sezione Civile del Tribunale di Ravenna dott.ssa Mariapia Parisi, il Sostituto Procuratore Generale della Corte d’Appello di Bologna dott Gianluca Chiapponi e la presidente della Fondazione forense ravennate avv. Paola Carpi.

Paola Amadesi 

Paola Amadesi, scrittrice ravennate laureata in Filosofia Estetica, ha pubblicato con Perdisa Editore i romanzi storici Valzer delle Speranze perdute, vincitore del premio per letteratura inedita Arcangelo Todaro Faranda, Il sole su Napoli e ha curato il libro di Rosaria Troisi Come un cesto di viole, nel decennale della scomparsa del fratello Massimo.Per Stamperia del Valentino è uscito 7 opere in Napoli, sugli ultimi anni di vita di Caravaggio a Napoli.

Per Edizioni Moderna è curatrice ed autrice della Collana del Mistero che consta di nove titoli, di cui sette a firma di Paola Amadesi: Jack lo squartatore, il principe di Sansevero, la leggenda di Azzurrina, Il prigioniero di San Leo, la maledizione del Joker, Aleister Crowley e Bambole maledette.

Per Akea Edizioni è uscito nell’agosto 2018 Il viaggiatore a cavallo. Nello stesso mese si è classificata seconda la premio internazionale Salvatore Quasimodo con 7 opere in Napoli.Molti suoi titoli sono, per scelta personale, sul sito “Il mio libro” del Gruppo Editoriale L’Espresso.Tiene corsi di scrittura e si occupa di editing editoriali.