Quantcast

Nel 2022 Cervia e MiMa festeggiano 5 importanti anniversari per Cervia, tutti “fiore all’occhiello” della località

Più informazioni su

Nell’ambito della IX edizione del Festival della Romagna, è in programma venerdì 17 giugno, alle ore 18,30 nel Magazzino del sale Torre, un incontro culturale che costituisce un omaggio del Festival ad alcune eccellenze del territorio cervese. A cura di Renato Lombardi verranno rievocate cinque ricorrenze importanti per la storia della città: il 110° compleanno di Milano Marittima 1912-2022; il 20° anniversario della costituzione della società Parco della Salina di Cervia; il Cinquantesimo anniversario della manifestazione “Cervia Città Giardino”;  la Trentesima edizione della manifestazione “Cervia. La spiaggia ama il libro”; il 20° anniversario dell’apertura della Casa delle Farfalle.

Ognuna di queste ricorrenze rappresenta un tassello importante della storia della città dal punto di vista storico, urbanistico, culturale, ambientale e turistico. La relazione su questi eventi sarà accompagnata dalla videoproiezione di suggestive immagini.

Ricorre quest’anno il centodecimo anniversario della nascita della “Città Giardino” di Milano Marittima (1912-2022). L’anniversario è datato 14 agosto. La nascita di Milano Marittima rappresenta un’esperienza unica in ambito nazionale e internazionale, di una nuova località turistica, che nasceva con un piano regolatore, ideato da un grande artista milanese, Giuseppe Palanti, ispirato all’idea della “Città Giardino”. Veniva delineato, ben 110 anni fa, uno sviluppo compatibile con l’ambiente. Nasceva il sogno dei pionieri milanesi di “sposare la poesia con la praticità del vivere”. L’anniversario costituisce l’occasione per riprendere i rapporti con la realtà milanese e lombarda

La costituzione della società Parco della Salina di Cervia, avvenuta il 20 dicembre 2002, rappresenta una svolta importante nella battaglia per salvare e salvaguardare una componente fondamentale della storia, dell’economia, dell’ambiente e della cultura di Cervia. Al termine di vicende che nel decennio precedente avevano portato ad un forte rischio di chiusura della salina, veniva costituita, con la convergenza di enti pubblici e privati, una nuova società a prevalente capitale pubblico denominata “Parco della Salina di Cervia s.r.l.”. Componenti della società erano: il Comune di Cervia, Provincia di Ravenna, Camera di Commercio I. A. A. di Ravenna, l’ETI – Ente Tabacchi Italiani s.p.a, Le Terme di Cervia e di Brisighella s.p.a e ISAD Sali. La società ha per oggetto la gestione dell’area relativa all’intero comparto delle saline di Cervia. a fini turistici, economici, di valorizzazione ambientale ed ecologica, eculturale.
Oggi la società è protagonista in ambito nazionale e internazionale per aver rilanciato la produzione del “sale dolce di Cervia” e per valorizzare quelle finalità che sono state alla base della sua costituzione.

Ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario della grande manifestazione di rilievo nazionale e internazionale denominata “Cervia Città Giardino”. La manifestazione era nata nel 1972 con il nome ‘Maggio in Fiore’, intorno a un tema in quegli anni decisamente avanti nei tempi: salvaguardare il verde e la natura. L’evento era nato da un’idea di Germano Todoli e vedeva la convergenza nella gestione del Comune di Cervia e dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo. Dopo un intervallo i sette anni (1984-1991) in cui la manifestazione non si è svolta , l’evento ha ripreso nuovo slancio grazie alla volontà dell’Amministrazione comunale di Cervia e all’impegno del figlio di Germano Todoli, Riccardo, di rilanciare l’iniziativa. La manifestazione ha avuto nel corso degli anni un carattere sempre di più internazionale, diventando la mostra d’arte floreale a cielo aperto più grande d’Europa, ed è considerata tra le più importanti manifestazioni dedicate all’architettura del verde. La proposta di assumere ‘la denominazione Cervia Città Giardino’, venne fatta dall’allora dirigente comunale Renato Lombardi e venne accolta favorevolmente dall’Amministrazione Comunale. Era la seconda metà degli anni Novanta. La proposta era finalizzata ad ampliare l’arco temporale di intervento del Maggio in Fiore per coprire tutto l’anno e legarla alle radici storiche della ‘Città Giardino’ ideata da Giuseppe Palanti. Nel corso di cinque decenni maestri del verde provenienti da centinaia di città, enti, associazioni e ditte, italiane e straniere, hanno espresso la loro creatività regalando vere e proprie opere d’arte all’aria aperta. L’evento ha proiettato Cervia su palcoscenici nazionali e internazionali, tanto da ottenere prestigiosi riconoscimenti come la Medaglia del Presidente della Repubblica, la Medaglia d’oro del concorso “Entente Florale Europe”, il premio “Città per il Verde”, il premio “International Challenge-Communities in Bloom” e il premio “Marchio di qualità Comune Fiorito”.

La Trentesima edizione della manifestazione La spiaggia ama il libro, avviata nella stagione estiva 1993 rappresenta una felice intuizione di Terenzio Medri, allora presidente dell’Associazione Albergatori di Cervia, di affermare di contro alla cultura dello sballo e dei gavettoni. Annotava Terenzio Medri in un primo consuntivo per i 25 anni della manifestazione: Il 15 agosto la spiaggia era un “campo di battaglia” dove le bande di gavettoni selvaggi si scontravano incuranti della presenza dei turisti … Ci sentimmo chiamati in causa a difendere la qualità della vacanza e pensammo di impegnare la spiaggia con un’iniziativa di segno opposto e di spirito culturale. Fece così esordio nel ferragosto 1993 “Cervia. La spiaggia ama il libro” con lo slogan “Meglio leggere un libro sotto l’ombrellone che fare il gavettone”.

Un esordio dapprima a Ferragosto, un incontro con gli scrittori sulla spiaggia davanti al Grand Hotel di Cervia, da cui ha avuto origine una vera e propria manifestazione. Lungi dalla tentazione di riproporre una formula sempre uguale a se stessa, siamo andati, di anno in anno, alla ricerca di nuove idee per offrire al pubblico dei turisti uno spettacolo imprevisto, un intrattenimento ancora più inteso dell’edizione precedente. Ecco allora gli incontri con gli autori negli hotels, in libreria, in spiaggia. E, ancora, “Un libro in ogni stanza”, ben 12.000 libri all’anno dati in omaggio agli ospiti degli alberghi nel giorno di Ferragosto. Abbiamo puntato sulla cultura contro gli stereotipi del successo legato unicamente al divertimento sfrenato e allo sballo. La cultura è accessibile anche sotto l’ombrellone, di più è attesa e desiderata, da un pubblico molto più ampio rispetto alla stretta cerchia degli addetti ai lavori.

Nel tempo si sono aggiunti i “Salotti letterari con gli autori”, “La spiaggia incontra i bambini”, “La Spiaggia incontra la Romagna”, “Gli itinerari letterari”, l’anteprima delle mostre ai Musei San Domenico di Forlì. Oltre 800 gli scrittori coinvolti. È un evento che ha un rilievo culturale e letterario nazionale.

Nell’estate 2002, veniva inaugurata a Milano Marittima la Casa delle Farfalle. Una struttura comunale, finanziata con i fondi della Regione Emilia-Romagna, affidata in gestione alla Cooperativa Atlantide.
Era l’estate del 2002 quando a Milano Marittima Atlantide, in collaborazione con il Comune di Cervia e la Regione Emilia Romagna, inaugurava questo luogo dedicato alle farfalle, ideale per trascorrere una mezza giornata con bambini e amici, per un’immersione nel fantastico mondo degli Insetti e nella natura. Negli anni la struttura si è ampliata, prima con la sezione dedicata agli Insetti e, nel tempo, con un giardino tutto dedicato a percorsi di visita e progetti di valorizzazione della biodiversità locale, in collaborazione con l’Università di Bologna.
Quest’anno sono vent’anni di aperture e di iniziative per grandi e piccoli e Casa delle Farfalle oggi è un polo della biodiversità, punto di riferimento per progetti di sensibilizzazione e di tutela della biodiversità.

Sono cinque anniversari importanti per Cervia, “fiori all’occhiello” di una città che vanta con orgoglio il proprio passato, ma che si proietta verso il futuro abbinando tradizione e innovazione.

Più informazioni su