600 mila euro attraverso il PNRR per l’efficientamento energetico del Teatro Masini e del Cinema Sarti di Faenza

Più informazioni su

Il Ministero della Cultura con decreto del 7 giugno ha assegnato risorse a valere sul PNRR per il miglioramento dell’efficienza energetica dall’Unione europea da destinare a investimenti in progetti per l’efficientamento energetico di contenitori culturali quali di cinema, teatri e musei.

Il Comune di Faenza si è aggiudicato un finanziamento di 400mila euro, a fronte di un importo lavori di 500mila euro, per il teatro Masini e di 200mila euro, a fronte di un importo totale di 250mila euro, per il cinema teatro Sarti. Le parti economiche eccedenti i finanziamenti saranno sostenute dall’amministrazione manfreda mentre la fine lavori è prevista per il 2023.

Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda il cinema Sarti, gli interventi, finalizzati al miglioramento della prestazione energetica dell’edificio, della promozione dell’ecoefficienza e la riduzione dei consumi energetici, elaborati dallo studio Certimac, consisteranno nella riqualificazione dell’impianto di climatizzazione e del sistema di proiezione.

Nel teatro Masini invece, secondo l’elaborato di progetto, realizzato dall’architetto Lorenzo Baraldini che si è avvalso della consulenza dello studio Cortesi, si lavorerà sulla riduzione dei consumi per il riscaldamento e per l’illuminazione; in particolare: sulla coibentazione del tetto, sulla sostituzione degli infissi, sulla centrale termica e sulla realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con lampade ad alta efficienza ma a basso consumo.

“Ancora buone notizie dai bandi del PNRR -dice il sindaco Massimo Isola- l’ultimo appello quello legato ai luoghi della cultura. Come ente pubblico abbiamo partecipato per il teatro Masini e il cinema Sarti e siamo riusciti a ottenere un finanziamento importante che ci permetterà di intervenire sulla transizione energetica. Da sottolineare che non solo l’amministrazione manfreda è riuscita a ottenere i finanziamenti del Pnrr ma anche alcuni privati per edifici di Faenza: Palazzo Milzetti, sede del Museo nazionale dell’età neoclassica in Romagna, il Cinedream e il teatro della parrocchia di Reda, anche questo un risultato importante per la città in termini di risparmio energetico, uno dei temi chiave in questo tempo”.

Più informazioni su