Tornano gli incontri del Circolo Massese: la storia di Massa sarà raccontata attraverso aneddoti e curiosità

Più informazioni su

Tornano gli incontri organizzati dal Circolo Massese nel suggestivo Terrazzo di Piazza Matteotti 3. Nei primi quattro sabati di luglio, la storia di Massa Lombarda sarà raccontata attraverso aneddoti e curiosità su personaggi o eventi che hanno caratterizzato il passato cittadino. Si parte il 2 luglio alle 21 con il racconto di Mario Montanari su Adolfo Tabanelli.

“Con l’arrivo di luglio si riaprono le porte del Terrazzo del Circolo Massese, – dichiara l’assessore alla cultura Elisa Fiori -. Quattro appuntamenti ricchi di curiosità sulla nostra storia locale, quattro serate che ci ricordano quanto sia importante conoscere il nostro passato e le nostre radici per capire ancor meglio il presente e affrontare con maggior consapevolezza il futuro.”

Il primo appuntamento della rassegna è il 2 luglio con il racconto da parte di Mario Montanari su Adolfo Tabanelli dal titolo “Ricordo di Dolfino”. Adolfo, scomparso nel 2014 ha sempre tenuto la città nel sangue facendola apprezzare anche al di fuori dei confini romagnoli attraverso la sua scrittura e non solo.

Il sabato seguente Andrea Bruni propone “Due romagnoli a Parigi” con un viaggio partito da Casa Varoli di Cotignola e arrivato alla Bohème di Montparnasse

Sabato 16, sempre dalle 21, verranno proiettati alcuni filmati inediti sui bombardamenti che sconvolsero la Bassa Romagna nei suoi ultimi giorni di guerra. L’evento sarà a cura di Marco Dalmonte

La rassegna si concluderà con Decio Testi che porterà sul palco del Circolo Massese “Io, Tommaso Sangiorgi”, racconto attraverso testi e filmati di un figlio di Massa Lombarda, ricco di fede ed ideali costantemente al servizio del prossimo.

Tutti gli appuntamenti cominciano alle 21. Le serate sono a ingresso libero. L’organizzazione è a cura del Circolo massese, con il patrocinio del Comune di Massa Lombarda. Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 331 020636.

 

 

Più informazioni su