Spiagge Soul si fa in tre oggi sabato 6 agosto con Banana Boat, Baobab, LeBron Johnson & Andy Pitt Band

Più informazioni su

La rassegna Spiagge Soul presenta oggi sabato 6 agosto un triplo appuntamento. Soul Breakfast (alle 9.30) con i Banana Boat al Bagno Rosa 22 di Lido di Classe. Soul Lunch con i Baobab alla Spiaggia 30 di Lido di Classe (ore 13.00) e in serata LeBron Johnson & Andy Pitt Band (ore 22.00) sempre alla Spiaggia 30 di Lido di Classe.

LeBron Johnson – LeBron Johnson & Andy Pitt Band. Un volto nuovo della Black Music in Italia, LeBron Johnson, cantante dalla voce potente e raffinata al tempo stesso, una timbrica calda e suadente. Originario della Nigeria, classe 1998, arriva in Italia nel 2017. Inizia da subito a frequentare la Chiesa evangelica di Ravenna, dove oltre a essere Pastore, canta e suona Gospel nel coro. Dal recente sodalizio con il chitarrista Andrea Pititto (Andy Pitt) è scaturito questo progetto, con l’idea di costruire qualcosa di significativo che collega il Blues tradizionale e la musica New Soul, generando un sound intenso, intriso di groove e feeling, con qualche brano inedito e cover. Il progetto nasce appunto da questa idea, il trovarsi e riarrangiare alcuni brani di Marvin Gaye, Black Pumas, Tom Misch, per arrivare a un sound di matrice Soul & Blues. Ad accompagnarli ci saranno Alberto Pavesi (storico batterista di Omar Pedrini e Gloria Gaynor, con la quale ha condiviso ben quattro tournée, o Fabio Concato, giusto per citarne alcuni), Paul Mazzardi alle tastiere e Dave Medicina al basso.

Banana Boat – Note sonore da Sud America, Caraibi e Stati Uniti tra musica soul, reggae, calypso blues primitivo e spirituals negri religiosi. I due brillanti musicisti (Francesco Plazzi e Bruno Orioli) portano il pubblico in un viaggio musicale pieno di ritmo, mentre le loro perle di sudore svaniscono in entusiasmanti favole dal suono magico.

Baobab –  Tre uomini in barca senza una meta precisa, ruotano ostinatamente il timone in direzione di Bourbon Street ma, ammaliati dalle sirene, vengono scagliati su isole sconosciute del Mar dei Caraibi. Prende ispirazione da questo il sound del trio, che ha scelto il baobab come simbolo: l’albero dai mille semi. Dalla “selection” proposta sbocciano infatti gemme di calypso e di mento, tenere foglioline di jazz e ramoscelli di rhythm’n’blues.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.