Taglio del nastro per Dante 2021+1 ai Chiostri Francescani di Ravenna fotogallery

Giornata di apertura ieri, mercoledì 14 settembre, per il festival Dante 2021+1, allestito agli Antichi Chiostri Francescani attigui alla Tomba di Dante dalla Fondazione Cassa Ravenna.

L’introduzione all’edizione 2022 è stata affidata ad Ernesto Giuseppe Alfieri, presidente della Fondazione, seguito poi da Nicoletta Maraschio, presidente onoraria dell’Accademia della Crusca e Domenico De Martino, direttore artistico di Dante2021+1.

Si sono succeduti poi Boris Chersonskij, dell’Università di Odessa e Marco Sabbatini, dell’Università di Pisa, con un intervento a tema “Dante dall’Ucraina”, mentre Alberto Manguel e Carlo Ossola hanno presentato la mostra fotografica di Nicola Smerilli, in collaborazione con Leo S. Olschki editore.

In serata, alle 21, si è tenuta la sessione “Dantemporaneo”, di e con Vittorio Pettinato, con Isabella Fabbri, sassofoni e voce (in collaborazione con Associazione Musicale Angelo Mariani di Ravenna).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.