Castel Bolognese. Nuova stagione del Cinema Moderno prosegue con Minions 2

La stagione 2022/2023 del Cinema Moderno è partita, sabato 17 settembre, con la proiezione di Top Gun: Maverick, l’apprezzato ritorno sul grande schermo del personaggio di Pete Mitchell, interpretato da Tom Cruise.
La rassegna, con il contributo della BCC della Romagna Occidentale, proseguirà poi con questo programma:

Minions 2 – come Gru diventa cattivissimo. Sabato 24 e domenica 25 settembre, ore 17 e ore 21. Film d’animazione di Kyle Balda, Brad Ableson e Jonathan del Val.

Elvis. Sabato 1 ottobre, ore 21, domenica 2 ottobre, ore 17 e ore 21. Film musical di Baz Luhrmann con Austin Butler, Tom Hanks e Helen Thomson. Prima del film sarà proiettato il “Cinegiornale castellano n.1” dall’archivio Minarini. La proiezione serale di domenica 2 ottobre sarà in lingua originale.

Dinosauri. Mercoledì 5 ottobre, ore 21. Il film è un mediometraggio realizzato sui calanchi faentini, di Gianni Farina e Riccardo Calamandrei con Massimo Solaroli e Matteo Zauli. Alla proiezione, con ingresso gratuito, saranno presenti gli autori.

Mustang. Giovedì 6 ottobre, ore 21, ingresso gratuito. Il film, di Deniz Gamze Ergüven, con Günes Sensoy e Doga Zeynep Doguslu, è presentato nella rassegna “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore” in collaborazione con il Comune di Castel Bolognese e con URF – Servizio politiche e cultura di genere.

Il signore delle formiche. Sabato 8 ottobre, ore 21; domenica 9 ottobre, ore 17 e ore 21. Film storico di Gianni Amelio, con Luigi Lo Cascio, Elio Germano e Sara Serraiocco, recentemente presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Prima del film sarà proiettato il “Cinegiornale castellano n.1” dall’archivio Minarini.

Sulla giostra. Giovedì 13 ottobre, ore 21. Film drammatico di Giorgia Cecere con Claudia Gerini, Lucia Sardo, Alessio Vassallo e Paolo Sassanelli. Alla proiezione sarà presente la regista.

Maigret. Sabato 15 ottobre, ore 21; domenica 16 ottobre, ore 17 e ore 21. Il ritorno sul grande schermo del celebre investigatore creato da Georges Simenon è diretto da Patrice Leconte con Gérard Depardieu, Mélanie Bernier e Jade Labeste.

Il Pataffio. Giovedì 20 ottobre, ore 21. Commedia grottesca di Francesco Lagi con Lino Musella, Giorgio Tirabassi, Alessandro Gassmann e Valerio Mastandrea.

Omicidio nel West End. Sabato 22 ottobre, ore 21; domenica 23 ottobre, ore 17 e ore 21. Commedia gialla di Tom George con Saoirse Ronan, Sam Rockwell e Adrien Brody.

“I cinema e i teatri hanno subito più di altre realtà culturali le decisioni prese a salvaguardia della salute contro il Covid-19 – commenta Luigi Cimatti, presidente della BCC della Romagna Occidentale -. Ciò sta tuttora determinando una grave crisi del comparto, con numerose sale che si preparano ad affrontare l’autunno e l’inverno, le stagioni di massima affluenza di pubblico, con una nuova preoccupazione legata alla crisi energetica. In questo contesto le Sale della comunità, di cui il cinema Moderno è parte, compiono con grandi sforzi un’opera di immenso valore nelle città, perché offrono una programmazione di qualità adatta a tutte le età, con un occhio di riguardo ai titoli d’essai. Un ruolo centrale nella divulgazione culturale e artistica che la nostra Banca ha deciso di sostenere con convinzione, affinché la luce dei cinema rimanga accesa nella comunità”.

“Il cinema teatro Moderno collabora con la BCC della Romagna Occidentale da decenni – raccontano dalla direzione della sala cinematografica -. La Banca ci ha sempre sostenuto, sia nell’attività cinematografica sia in quella teatrale, credendo in questa realtà di volontariato, che da più di ottant’anni opera a Castel Bolognese, per l’intrattenimento sociale e lo sviluppo culturale. Il cinema teatro Moderno ringrazia la BCC della Romagna occidentale per questa collaborazione e per il suo sostegno”.

Tutti gli spettacoli, laddove non espressamente indicato, hanno un biglietto d’ingresso di 5 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.