Donato D’Antonio e Roberto Noferini protagonisti dell’Omaggio a Paganini, che torna nella chiesa di Piangipane

Torna il concerto in omaggio a Niccolò Paganini: appuntamento sabato 24 settembre alle 21 nella chiesa di Piangipane. Dopo un paio d’anni di interruzione dovuta all’emergenza Covid, l’Associazione Mariani riprende una manifestazione che ha una lunga storia e una ampia partecipazione di pubblico.

Nato nel 2005 da una idea del socio della Mariani Tullio Bassi con il fine di celebrare il concerto che il grande violinista tenne a Piangipane nel 1810, l’evento si è ripetuto ininterrottamente fino al 2019, sempre presso la Chiesa della località romagnola, ospitando numerosi musicisti di talento.

Per questa ripresa dell’evento, che rappresenta la XVI edizione, si esibiranno in duo il violinista Roberto Noferini e il chitarrista Donato D’Antonio. Il concerto, dal titolo “Quanti capricci” con riferimento al CD “Niccolò Paganini” pubblicato di recente dai due musicisti, sarà con ingresso a offerta libera.

Donato D’Antonio e Roberto Noferini hanno maturato diverse esperienze sia come solisti che in ambito cameristico. Si sono costituiti in duo in occasione di un concerto per Suoni dell’Appennino nel settembre 2007 e da allora si sono esibiti con regolarità all’interno di Rassegne, Festival ed eventi musicali. Il loro repertorio comprende le maggiori composizioni per chitarra e violino. Nel 2021 hanno pubblicato il loro primo CD insieme dedicato a Paganini, che ha ricevuto ampi consensi sulla stampa specializzata con passaggi radiofonici sul secondo canale della Radio Svizzera Italiana RSI e su Rai Radio 3.

Il programma del concerto prevede tre Sonate di Niccolò Paganini, n. 1 e n. 4 dell’op. 3 e la Sonata Concertata, seguite da Entr’acte da “Le médicin de son honneur” di Jacques Ibert, Sonata in mi minore op. 5 n. 3 di Arcangelo Corelli, Danze Rumene di Bela Bartok e Histoire du Tango di Astor Piazzolla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.