Quantcast

Teatro Rossini di Lugo, presentato alla stampa il “cartellone” della Stagione 2015-2016

Più informazioni su

Con la partecipazione del sindaco di Lugo, Davide Ranalli, dell’assessora alla Cultura, Anna Giulia Gallegati e del vicepresidente della Fondazione Teatro Rossini, Domenico Randi, è stata presentata oggi, venerdì 24 luglio, la stagione di prosa e la nuova stagione “Generazione Danza” 2015-2016 del Teatro Rossini di Lugo.

 

Una stagione che, anche quest’anno, nonostante i tagli ai comuni e alla cultura, vede ancora grandi nomi e grandi titoli sul palcoscenico del più antico teatro dell’Emilia-Romagna (nel mese di settembre del 1757, il “Consiglio della Comunità” ne deliberò la costruzione N.d.R.). Da Giuliana De Sio con “Notturno di donna con ospiti” al poliedrico Jurij Ferrini con “Cyrano De Bergerac“, passando per Umberto Orsini e Massimo Popolizio che propongono “Il Prezzo” di Arthur Miller, il duo Massimo Dapporto e Tullio Solenghi nella divertentissima pièce “Quei Due” e il divertente Vincenzo Salemme con “Sogni e Bisogni“.

 

Per quanto riguarda la danza quest’anno essa trova una propria collocazione con un cartellone di quattro appuntamenti che daranno un’opportunità di incontro con quanti amano quest’arte così affascinante. Sul palcoscenico del Rossini si esibiranno compagnie nazionali e internazionali che esploreranno il mondo della danza dal classico al contemporaneo, dal tango alle nuove tecnologie. Si parte con “Noche tanguera“, tango, danza e musica dal vivo per poi proseguire con il dittico “La sagra della privera” e “Bolero” con la MM Contemporary Dance, a seguire “Electricity” con Evolution Dance Theatre per concludere con “Cenerentola” di Rossini del Balletto di Milano.

 

Nel suo intervento, il sindaco Ranalli ha evidenziato come “Solitamente prima si considerano le risorse, e di conseguenza il programma e ciò che si vuol fare. Noi, invece, – ha proseguito – abbiamo voluto invertire questo paradigma e partire da ciò che volevamo fare, e da qui trovare le risorse. Sul bilancio abbiamo 150mila euro frutto di risparmi che andranno alla cultura, in particolare sul Teatro. Vogliamo riportare Lugo – ha concluso il sindaco – all’altezza della sua ambizione”.

 

“I tempi cambiano e il teatro deve cambiare con loro – ha sottolineato l’assessora Gallegati -. Questa stagione è la prima di questa nuova Amministrazione e vuole rispondere alle richieste dei cittadini, facendo attenzione alla qualità. Si tratta di un primo, grande cambiamento che interessa il nostro Teatro e che sarà seguito da importantissime novità nel 2016″.

 

“In una realtà tutto sommato piccola come quella di Lugo, il teatro ha rappresentato ed è uno dei protagonisti della città che determina anche ricadute sul territorio – ha evidenziato Domenico Randi -. La Prosa conta 1.100 abbonati e ha registrato lo scorso anno oltre 8mila presenze. Abbiamo cercato fin da questa stagione dare voce al nuovo corso del Teatro Rossini, come si può vedere dal programma. Novità del prossimo anno sarà quella di concentrare il balletto nel mese di marzo, che sarà quindi fortemente caratterizzato”.

 

La stagione di prosa, dunque, inizierà il prossimo 12 novembre con Giuliana De Sio con “Notturno di donna con ospiti” mentre la vendita dei biglietti è prevista per il sabato 7 novembre. Da sabato 17 ottobre a domenica 1 novembre sarà possibile, altresì, rinnovare o acquistare nuovi abbonamenti.

Al 3 marzo 2016 è stata fissata la partenza di “Generazione Danza”.

 

Per informazioni e consultare l’intero cartellone ci si può collegare al sito

Più informazioni su