Quantcast

Teatro. Spettacoli Oltre l’abbonamento al Rasi con i ravennati Orthographe e i riminesi Big Action

Più informazioni su

Fino al al 21 aprile si intersecano al Teatro Rasi i lavori di due affermate compagnie del panorama contemporaneo italiano, i ravennati Orthographe e i riminesi Big Action Money. Gli spettacoli che portano in scena sono rispettivamente Stanze. Racconto per Camera preparata (al Rasi fino al 21 aprile, inzio alle 21, venerdì alle 19) e Illusioni (venerdì 20 aprile, inizio alle 21).

Sulla scena di Stanze viene letto un racconto tratto da The bells will sound forever di Thomas Ligotti; immagini mentali si sedimentano lentamente seguendo lo sviluppo degli eventi narrati, luci ipnotiche e suoni astratti catturano lo sguardo e l’attenzione. Questo progetto nasce dalla lettura della raccolta di racconti Teatro grottesco di Ligotti: Alessandro Panzavolta, regista di Orthographe, compagnia ravennate che intreccia arti visive, performance e teatro, racconta di averlo conosciuto tramite la serie tv True Detective, la cui prima stagione è ispirata al mondo e ai testi dell’autore. Affiora un inquietante universo paranormale, legato ai mutamenti degli stati mentali, alla malvagità nascosta dietro all’ordine delle cose, elaborato in scena come un audiolibro sonoro e visivo, un’esperienza avvolgente e straniante.

La compagnia Big Action Money porta invece in scena un testo che è già noto in paesi come Inghilterra, Polonia e Stati Uniti. Scritto nel 2012 e rappresentato per la prima volta al Teatro Praktika di Mosca, Illusioni di Ivan Vyrypaev (drammaturgo, regista e sceneggiatore russo, tra i più premiati in Europa), tradotto e diretto da Teodoro Bonci del Bene, solleva quesiti che riguardano il tempo e lo spazio in cui fluttuano le nostre vite. In scena quattro storie, quelle di due coppie di sposi che hanno vissuto sempre assieme finché improvvisamente, in punto di morte, scoprono di non sapere chi sia la persona con la quale hanno trascorso tutta la vita.

Un alternarsi imprevedibile di voci e di corpi in cui gli attori-personaggi parlano in terza persona, si scambiano ruoli e si rivolgono direttamente al pubblico, come se ciascuno degli attori contenesse in sé tutti e quattro i protagonisti in un unico fluire d’ascolto.

Venerdì 20 aprile incontro con i protagonisti di Illusioni e Stanze a cura di Rossella Menna, critica teatrale di Doppizero, studiosa e curatrice di arti performative.

In occasione delle aperture de La stagione dei teatri al Rasi, il teatro aprirà alle 19.30 con l’aperitivo equo-solidale del Villaggio Globale.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
È consigliata la prenotazione ai numeri 333 7605760 e 0544 36239 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 18 (per lo spettacolo STANZE posti limitati).

BIGLIETTI
Intero 8€, Ridotto* 5€. Prezzo speciale per la serata del 20 aprile: 10€
(*Abbonati a La stagione dei teatri e Under20). La biglietteria del teatro Rasi è aperta il giovedì dalle 16 alle 18 e da un’ora prima dello spettacolo.
tel. 0544 30227. Teatro Rasi via di Roma 39 Ravenna.

Grazie al contributo di Fondazione Flaminia sono a disposizione biglietti gratuiti per gli studenti universitari iscritti al Polo di Ravenna. I biglietti saranno in distribuzione il martedì della settimana dello spettacolo dalle 12 alle 14 presso il Punto Ristoro a Palazzo dei Congressi e il giovedì (sempre della settimana dello spettacolo) dalle 16 alle 18 al teatro Rasi (posti limitati in base alla disponibilità dello spettacolo).
Per informazioni: Ravenna Teatro tel. 0544 36239 e fondazioneflaminia.it

INFORMAZIONI
www.ravennateatro.com
ufficiostampa@ravennateatro.com
Tel. 0544 36239.

Più informazioni su