Cineforum. Per l’ultimo appuntamento con “Il Valore degli altri” in scena “Contromano” di Albanese

Più informazioni su

Ultima serata del Cineforum “Il valore degli altri”: una rassegna di film che propongono temi e problemi legati a fenomeni di discriminazione, intolleranza e razzismo. Giovedì 13 dicembre alle 20.30, alla sala Buzzi, via Berlinguer 11, Ravenna, è il turno del film “Contromano” di Antonio Albanese (2018).

Antonio Albanese, al suo quarto lavoro che lo vede impegnato anche dietro alla macchina da presa oltre che come attore, porta sul grande schermo un’opera che si discosta dai suoi precedenti lavori. In questo caso la comicità non è l’elemento preponderante del film, anzi, il regista lombardo di origini siciliane, struttura la vicenda volendoci raccontare temi profondi e delicati in modo del tutto surreale. La comicità ovviamente non manca, ma Contromano ha più un sapore agrodolce e vuole approfondire non solo le tematiche sociali che entrano in gioco in questa vicenda, ma anche gli aspetti personali dei suoi protagonisti.

Mario non è una persona cattiva o razzista, è solo un uomo incapace di accettare il cambiamento, per via della sua “ignoranza”, ma, dopo aver intrapreso questo viaggio non solo metaforico, acquisirà maggior consapevolezza di sè e degli altri, riuscendo finalmente ad affrontare la diversità. E nemmeno Oba, vittima del piano malefico di Mario, è privo di difetti: i due, nel corso della storia, troveranno più punti in comune di quelli che potessero immaginare.

A fine proiezione è previsto il consueto dibattito con interventi del pubblico.

Promotori dell’iniziativa sono il Circolo dei Cooperatori e l’Associazione Femminile Maschile Plurale, con la collaborazione dell’Istituto Storico della Resistenza di Ravenna e il Patrocinio del Comune di Ravenna.

Più informazioni su