Quantcast

Link Sponsorizzato

Alla scoperta del Whisky Ardbeg: ecco le varietà più richieste online

Sono sempre di più le persone che preferiscono fare acquisti online nel settore Food & Beverage. Per quello che riguarda nello specifico le bevande, a influire maggiormente sulle vendite sono i liquori e i distillati.

Tra questi, continuano a intercettare un successo importante i whisky, che gli appassionati possono acquistare in rete a prezzi competitivi, grazie alle possibilità messe a disposizione da e-commerce come Saporideisassi.it, che all’interno del suo catalogo offre un ampio ventaglio di etichette e varietà.

Uno dei più ricercati risulta essere il whisky ardbeg, che proviene dalla distilleria omonima e costituisce una varietà particolarmente apprezzata sia dagli intenditori sia da chi abbia voglia di provare un distillato intenso ma dalle note fresche e agrumate.

La storia della distilleria Ardbeg

L’attività della distilleria Ardbeg, situata nell’isoletta scozzese di Islay, inizia già alla fine del XVIII secolo. Nella prima metà dell’800, la produzione di whisky divenne estremamente fiorente e, nonostante le alterne vicende che videro l’azienda passare da un proprietario all’altro, ad oggi è una delle più innovative e attive del mondo.

La distilleria, infatti, utilizza due alambicchi e condensatori di ultima generazione per lavorare i suoi whisky, con un occhio sempre attento ai metodi tradizionali che mantengono un tono salmastro e torbato.

L’acqua utilizzata è a chilometri zero e il malto, di ottima qualità, proviene dalla vicina Port Ellen. Le temperature estremamente costanti dell’isola, grazie alla vicina corrente del Golfo, garantiscono un invecchiamento lento e ideale nelle botti di rovere impiegate ad Ardbeg, con un’evaporazione minima dell’alcool.

Whisky Ardbeg: le proposte del mercato

L’Ardbeg Ten 10 Islay Single Malt ha vinto premi celebri nel settore nel 2008 e nel 2012 ed è caratterizzato dal gusto particolarmente torbato e affumicato. L’aroma principale tocca sentori fruttati di lime, ribes e banane e sfuma in quelli più decisi del caramello, del sale, della vaniglia, del pino e della liquirizia: un mix che permane sul palato e in cui ogni sapore è perfettamente bilanciato.

La varietà denominata An Oa, invece, invecchia soprattutto in botti ex sherry Pedro Ximénez, ma passa anche per contenitori in quercia carbonizzata ex bourbon. Si tratta di un prodotto in cui prevale innanzitutto la dolcezza del caramello, seguita dalla sontuosità del burro e dalla vivacità dei semi di finocchio. Successivamente, i sentori diventano più classici: si avvertono il cioccolato, note di arachidi e agrumi, tè nero e l’immancabile sfumatura torbata della quercia.

Anche l’Ardbeg Corryvreckan ha vinto il premio come miglior whisky del mondo nel 2010 e, non a caso, è tra i più richiesti dagli intenditori anche online. Il suo gusto è molto avvolgente e deciso e spiccano a ogni sorso la torba e il peperoncino. Ogni sfumatura che si coglie è imponente, nonostante la gradazione alcolica di tutto rispetto (57,1%): cioccolato fondente, ribes nero, pepe nero, peperoni, anice stellato e caffè nero.

Più delicato del precedente, ma non per questo meno pregiato, l’Ardbeg Uigeadail Whisky non è filtrato a freddo come accade per le altre varietà e invecchia in botti che contenevano, in precedenza, bourbon e sherry. Gli aromi affumicati vengono sapientemente smorzati da quelli più dolci di miele, melassa, caramello e noci, così come da sfumature di pino, cedro e spezie. La gradazione alcolica scende si attesta sul 54,2%.

La Ardbeg vanta proposte eccellenti anche per quello che riguarda whisky con un invecchiamento più ridotto, con il Wee Beastie 5 yo, che ha stazionato nelle classiche botti ex bourbon e sherry per “soli” 5 anni. Il risultato è un distillato che trattiene tutti i sentori della torba, non smorzati dal tempo: per questo, il suo aroma appare irruento eppure bilanciato, con note di erba, vaniglia, cuoio, caffè e cioccolato. Persistente e deciso, ha picchi sapidi e affumicati che permangono sul palato.

Scegliere un whisky Ardbeg, dunque, porta sempre e comunque a possedere un distillato di qualità dalle mille sfaccettature, tutte da provare.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.