Quantcast

Link Sponsorizzato

Quotazione del gas naturale in Borsa: ecco come avviene

Chi investe abitualmente in Borsa sa che, oltre alla possibilità di accedere al mercato azionario, esiste anche un settore borsistico dedicato a materie prime, combustibili, petrolio e derivati, tra cui il gas naturale.

La quotazione del gas in Borsa avviene sui mercati internazionali dedicati a questo tipo di prodotti, come l’International Petroleum Exchange, tuttavia è possibile effettuare la compravendita del gas, come di ogni altra materia prima, anche sui piccoli mercati nazionali, oltre che usufruire dei servizi di trading online.

Il prezzo del gas dipende principalmente, come avviene per altri combustibili, dal rapporto tra domanda e offerta, anche se esistono comunque diversi fattori che influenzano la quotazione delle materie prime di questo tipo.

Quali sono gli elementi che incidono sulla quotazione del gas

Prima di tutto è importante tenere presente che il gas viene quotato in dollari, quindi il suo valore è influenzato dal cambio del dollaro nei confronti dell’euro e delle altre valute: per questo è importante tenere sotto controllo anche il Forex.

Un altro elemento che impatta sulla quotazione del gas è dovuto agli accordi tra le società che si occupano di trasporto e distribuzione, in genere si tratta di contratti di durata minima di cinque anni.

Il prezzo del petrolio è un ulteriore dettaglio che può comportare variazioni più o meno significative, considerando che si tratta di materie prime complementari: di solito il gas viene utilizzato come alternativa ai derivati del petrolio, proprio per questa ragione quando il petrolio raggiunge prezzi molto alti, di conseguenza anche il gas subisce un incremento.

Ovviamente quelli che abbiamo visto non sono gli unici elementi che possono provocare l’aumento delle quotazioni del gas: esistono molte altre variabili che possono influire in questa direzione.

Questo significa che, quando si decide di investire nel mercato delle materie prime, e in particolare dei combustibili, è importante analizzare la situazione dei dollari e del petrolio, così come mantenere sotto controllo anche le esigenze energetiche a livello mondiale, l’economia, lo sviluppo industriale e così via.

Trading del gas naturale: per chi può essere adatto

Fare investimento con le materie prime, e in particolare con petrolio, combustibili e derivati, compreso il gas, non è semplice e necessita di una certa esperienza e conoscenza dei mercati. Il gas e i combustibili sono prodotti soggetti a variazioni frequenti, a causa di eventi naturali, ma anche politici e sociali, senza tralasciare l’aspetto delle tendenze del momento: oggi molti si orientano verso fonti di energia alternativa e a combustibili dal basso impatto energetico.

Investire sulle materie prime può essere interessante per i più esperti, che desiderano diversificare il proprio portafoglio con prodotti di diversa natura, effettuando investimenti a breve e lungo termine, oppure a chi possiede una conoscenza ampia e approfondita del mercato.

Anche studiare i report e i grafici degli analisti esperti può essere di aiuto per conoscere meglio la situazione ed evitare errori. In ogni caso, si consiglia sempre di affidarsi ad un consulente o di elaborare un sistema che permetta di limitare le perdite.

Più informazioni su