Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Truffe nel trading online: la Consob oscura i siti abusivi

Il trading online diventa sempre più scelto dagli italiani. Ma man mano che aumentano le persone interessate a questa forma di investimento, sono sempre più numerose le truffe online che riguardano il fenomeno.

La Consob, ovvero la Commissione nazionale per le società e la Borsa, per garantire trasparenza e tutelare i consumatori e gli investitori, ha preso seri provvedimenti, oscurando i siti abusivi e quindi iniziando un’attività utile a contrastare le truffe di trading online.

È infatti di fondamentale importanza per i trader, in particolar modo per i meno esperti, affidarsi a siti internet adeguati e soprattutto sicuri.

La trasparenza e la serietà al primo posto

Il trading online è un’attività ormai molto radicata. È bene chiarire però alcuni punti fondamentali che possano illustrare in maniera appropriata quelle che sono le caratteristiche necessarie affinché queste operazioni siano considerate sicure:

Serietà del broker: ogni nuovo trader, prima di procedere alle vere e proprie operazioni di investimento si affida, di solito, ad un broker, ovvero ad un sito internet che si occupa di svolgere operazioni di interazione tra gli investitori stessi e i mercati finanziari, andando a scegliere le soluzioni migliori che possano incrementare i guadagni ed apportare il maggior numero di introiti. È quindi fondamentale che il sito web al quale ci si affida sia serio ed affidabile. Consob, dopo svariate e continue ricerche, sta continuando nel tempo ad oscurare siti abusivi. Spesso e volentieri ci si trova davanti ad un gran numero di siti web che propongono corsi di trading approfonditi e promettono guadagni immediati. Riguardo i corsi, tanti sono senza dubbio attendibili ed utili, ma prendere per buona la promessa di guadagni certi istantanei è certamente sbagliato. Va sottolineato infatti che, per poter guadagnare con il trading, è essenziale avere delle basi conoscitive appropriate.

Trasparenza: ogni broker deve garantirla al trader. Ogni sito web ha le sue regole e i suoi vantaggi. Potersi fidare di un broker significa conoscere appieno pregi e difetti dello stesso, ma in particolar modo poter valutare appieno ogni suo aspetto. Sono proprio i broker a fare da intermediari nelle varie operazioni e potersi fidare è di fondamentale importanza. Grazie all’autorità di vigilanza di competenza della Consob, vengono quindi salvaguardate soltanto le piattaforme autorizzate.

Evitare le truffe

Affidarsi a piattaforme autorizzate dalla Consob è il primo passo per poter vivere nel modo migliore il trading online. I guadagni con queste operazioni, conoscendo regole finanziarie base, possono essere anche abbastanza rilevanti, nel tempo. È però fondamentale non farsi ingannare dai siti non regolamentati, che hanno come primo obiettivo quello di truffare i loro potenziali clienti.

Affidarsi a siti web autorizzati presenta invece svariati pregi:

Facilità di utilizzo: è molto semplice e intuitivo utilizzare queste piattaforme, spesso dotate di funzioni automatiche;

Bonus di ingresso: spesso e volentieri ai potenziali clienti vengono offerti bonus iniziali da sfruttare nei primi periodi;

Demo di prova: questa funzione è davvero molto importante, in quanto permette all’investitore di allenarsi e mettere in pratica le regole apprese nel tempo, andando a spendere denaro virtuale e comprendendo gli errori commessi durante le operazioni di prova. Gestire un investimento, anche solo in maniera virtuale, può essere considerato davvero ottimale ai fini del corretto apprendimento delle regole. È infatti molto importante ricordare che il trading non è un gioco paragonabile alle scommesse online, ma è una vera e propria attività finanziaria che si muove secondo delle regole ben precise che non vanno sottovalutate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.