Quantcast

Baseball / Freddo e pioggia non fermano i Godo Knights

Più informazioni su

Lo spring training del Godo Baseball termina con il Torneo di Primavera a Castenaso, da cui esce vittorioso. Nella prima partita, Godo vs Athletic’s 10-0, si è subito in vantaggio al primo inning: Paolo Tanesini mette a segno un doppio, seguito dal singolo di Mattia Bucchi e spinti a casa rispettivamente dalla volata di Adolfo Gomez, all’esordio, e dal singolo di Eugenio Monari.

Sul monte di lancio per il Godo, Ronald Uviedo concede la prima valida al secondo inning, ma la difesa chiude la ripresa con il doppio gioco Servidei/Bucchi/Monari.

Al secondo inning doppio di Jordi  Pizzorni che raggiunge la terza base sullo strike out di Piumatti e segna punto su lancio pazzo. Buona la prova di Uviedo che dopo 2.2 lascia la pedana a capitan Matteo Galeotti.

Alla quarta ripresa l’attacco prende le misure sul mancino Draghetti siglando 4 punti. Ribeiro subentrato a Galeotti non concede nulla sul finale.

Nella gara domenicale, Godo vs Castenaso, Eugenio Monari sblocca lo 0-0 alla seconda ripresa, sicuramente il battitore più prolifico del weekend. Partita controllata a pieno dai vari lanciatori godesi con: Loardi 3.2, Casalini 2.1, Piumatti 1.0 e Bassani 2.0. Il lanciatore rilievo, del Castenaso, non è riuscito a mettere un freno alle mazze godesi che mettono a segno nove punti alla quinta ripresa di gioco. Ottima la difesa risultata perfetta per entrambi le partite. Altrettanto ottima la sintonia in campo esterno tra: Pizzorni/Tanesini/Meriggi. Buone le prove di tutti i lanciatori e nel box di battuta i ragazzi si sono fatti valere. Ottimo il clima delle squadre un po’ meno il clima vero e proprio che non era quello ideale per il baseball. Da evidenziare l’esordio stagionale per Davide Meriggi e Nicolò Minghelli.

Il manager Daniele Fuzzi: “Sostanzialmente son state due partite ben giocate e ci servivano per fare un buon numero di turni alla battuta, vedere lanciatori e per preparaci bene alla prima partita di campionato. I lanciatori han fatto un buon lavoro trovando una buona zona di strike con un buon controllo. La difesa non ha commesso errori, anche se molti automatismi verranno con il tempo e gli allenamenti specifici. Purtroppo il meteo non ci aiuta, ma speriamo di iniziare presto ad allenarci con continuità”.

Più informazioni su