Quantcast

Dalla Cmc di Ravenna, incentivi allo studio per i figli dei soci e dipendenti per 18mila euro

Premiati 59 ragazzi, studenti delle superiori e dell'università. Quest'anno per la prima volta un riconoscimento è andato anche a chi ha finito le medie

Più informazioni su

Durante il consueto appuntamento annuale, la Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna (Cmc) ha premiato i figli dei soci e dipendenti consegnando incentivi allo studio per un importo totale di 18 mila euro. L’atteso appuntamento quest’anno ha coinvolto ben 59 ragazzi che frequentano le scuole medie superiori e l’università. Inoltre, è stato confermato un piccolo riconoscimento anche per coloro che hanno terminato le scuole medie inferiori. 

All’incontro ha partecipato anche il Prof. Emanuele Bassetti, dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, che ha tenuto una lezione sull’apprendimento innovativo delle lingue straniere grazie all’ausilio delle ultime scoperte delle scienze sociali e psicologiche in termini di apprendimento.

A consegnare gli ambiti riconoscimenti è stato Il Presidente Massimo Matteucci, che ha dichiarato: “Molti ormai vedono la C.M.C. di Ravenna come una grande multinazionale che opera in tutto il mondo, ma le fondamenta su cui si basa il nostro progetto sono quelle della cooperazione. I figli dei nostri dipendenti rappresentano il futuro dei territori in cui siamo presenti e per questo motivo noi li supportiamo cercando di favorire un virtuoso percorso formativo”.
 
C.M.C. di Ravenna, fondata nel 1901, è tra le principali società di costruzioni italiane, ed opera a livello internazionale da oltre quarant’anni.
 
Il Gruppo ha un fatturato di circa 1,1 miliardi di euro, un portafoglio ordini di oltre 3,5 miliardi di euro e circa 8mila dipendenti. Si è affermato in Italia e nel mondo per la realizzazione di opere nei settori dei trasporti, dell’idraulica, dell’energia, dell’edilizia, dell’ecologia e ambiente nonché in ambito marittimo e portuale.

Più informazioni su