Quantcast

Hera: aggiudicati i primi tre lotti della gara per i servizi ambientali nel ravennate

Resta scoperto il bando per il trasporto rifiuti, per il quale non sono state presentate offerte, e per la pulizia dell'arenile, che scade a fine mese

Più informazioni su

In relazione all’appalto per la gestione dei servizi ambientali in provincia di Ravenna, Hera informa di avere aggiudicato oltre l’80% delle attività entro i termini previsti dal procedimento di gara. In particolare, dei quattro bandi pubblicati tre sono stati aggiudicati: quello relativo ai servizi di raccolta è stato assegnato ad un raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) composto da Ciclat, Formula e Astra; il bando relativo ai servizi di spazzamento meccanizzato è stato assegnato a un RTI composto da Ciclat e Formula, mentre il bando riservato ai progetti di inclusione sociale è stato assegnato al Consorzio Sociale Romagnolo (CSR).

 

Per tutti i servizi aggiudicati sono già state avviate le attività formali e operative per il passaggio di consegne dall’attuale gestore integrato ai singoli aggiudicatari individuati, da concludersi nel più breve tempo possibile, entro il mese di aprile.

Per il quarto bando, riferito ai servizi di trasporto rifiuti, non essendo stata presentata alcuna offerta, Hera procederà ad una ulteriore verifica di mercato, nel pieno rispetto del quadro normativo vigente e nei tempi più celeri al fine di individuare anche in questo caso un aggiudicatario. Il servizio sarà nel frattempo garantito attraverso l’attuale operatore.

Hera nella sua nota ricorda che la gara per la pulizia dell’arenile è tuttora in corso e la scadenza per la presentazione delle offerte è fissata a fine mese.

Per quanto riguarda infine la tutela dei lavoratori, Hera ricorda che ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali nazionali di categoria un apposito protocollo per convenire le regole di piena applicazione delle norme previste dal nuovo codice degli appalti, incluso l’obbligo di adozione del contratto collettivo nazionale di lavoro, coerente con il settore di attività.

“Tutto ciò è stato ovviamente ribadito in occasione dell’incontro del 23 marzo con le organizzazioni confederali e di categoria regionali e territoriali – precisano da Hera – in riferimento alle attività dei servizi ambientali in Emilia Romagna. In particolare, Hera ha confermato il pieno rispetto di tutti gli accordi in essere, della normativa vigente e delle disposizioni degli Enti Regolatori (Atersir), impegnandosi ad un’azione attiva, per quanto di competenza e responsabilità, finalizzata al rispetto dell’attuazione delle regole di cui sopra e dei capitolati delle gare di appalto”.

Più informazioni su