Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto

Porto. Cna Ravenna: “in attesa dell’approfondimento dei fondali, sbloccare fondi ANAS per le strade”

Più informazioni su

“I dati più recenti della movimentazione delle merci del porto di Ravenna relativamente ai primi due mesi del 2019 hanno registrato un calo complessivo del 5,8%. Un dato negativo che riguarda la quasi totalità delle merci e, anche se è opportuno evidenziare che la ristrettezza del periodo esaminato non permette valutazioni complessive sui trend futuri, per noi sta manifestando preoccupanti segnali di involuzione dei traffici” scrive in una nota la Cna di Ravenna.

“Preoccupazione ulteriormente aggravata dalla recente ordinanza della Capitaneria di Porto che, nonostante l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria dei fondali, impone ancora di far entrare solo i mercantili con pescaggio massimo pari a 10,20 metri. Quindi, a nostro parere, il vero problema rimane quello del concreto avvio del progetto Hub portuale in grado di permettere il generale approfondimento dei fondali creando nuove prospettive di sviluppo che riguardano sia il traffico delle merci che quello passeggeri” prosegue l’associazione di categoria.

“Questo è quanto rileviamo come CNA, dando anche la piena disponibilità e il supporto dell’associazione a tutte le autorità competenti in materia, per accelerare le procedure autorizzative e per giungere finalmente al concreto avvio dei lavori. Considerando, inoltre, che al problema fondali si aggiungono oggi, in maniera particolarmente drammatica, anche le difficoltà di collegamento stradali a seguito del blocco della E45, della Ravegnana e, più in generale, delle condizioni disagiate delle varie strade di collegamento all’area portuale. A tal riguardo -conclude la Cna – sosteniamo l’iniziativa del Sindaco di Ravenna per sbloccare velocemente i 100 milioni che ANAS ha destinato a favore della manutenzione dei collegamenti stradali ravennati“.

Più informazioni su