La cultura del mare per la crescita del turismo: a Cervia nasce il Centro di Eccellenza Cervese

Oltre venti esperti dell’economia, della storia e dei mestieri del mare hanno firmato il memorandum di costituzione del Centro di Eccellenza per la Cultura Marinara di Cervia. Il neo-costituito centro di eccellenza, tenuto a battesimo nella sala del consiglio comunale dal sindaco di Cervia Massimo Medri, è uno dei primi passi operativi del progetto di cooperazione europea “Arca Adriatica” finanziato nell’ambito del programma Italia-Croazia e di cui il comune di Cervia è partner assieme ad altre nuove organizzazioni italo-croate che abbracciano gran parte del bacino adriatico.

“Un progetto dalle grandissime potenzialità di recupero, valorizzazione e diffusione della cultura del mare – dichiara il sindaco Massimo Medri – che invita a sinergia e collaborazione fra realtà del territorio e diventa occasione di crescita per la città. Un’attività di studio e progettazione che elaborerà esperienze nuove, uniche, profondamente legate alla realtà locale e alla nostra terra da offrire ai cittadini e ai nostri ospiti andando ad implementare l’offerta turistica della città.”

Il progetto Interreg Arca Adriatica ha come obiettivo recupero e tutela del patrimonio culturale materiale e immateriale legato al mare e la formazione di una rete europea di esperti che possa cooperare alla trasformazione di questo patrimonio in un asset per la creazione di nuovi prodotti e itinerari turistici.

I componenti del neonato centro di eccellenza di Cervia coopereranno con il Comune di Cervia e con i centri di eccellenza degli altri partner di progetto all’implementazione delle attività di Arca Adriatica. In particolare, gli esperti del centro cervese coopereranno alla catalogazione del patrimonio culturale marinaro, alla sua narrazione per nuove generazioni e turisti, all’organizzazione di laboratori ed eventi sui mestieri del mare e al restauro di due imbarcazioni storiche della marineria cervese.