Passaggio di consegne a Fismo di Confesercenti: Roberto Manzoni passa testimone a Fabio Tinti

Più informazioni su

Roberto Manzoni lascia la presidenza di Fismo, la federazione dei negozi della moda di Confesercenti. Nei giorni scorsi, durante l’assemblea nazionale dell’Associazione, il passaggio di consegne a Fabio Tinti. Manzoni, imprenditore ravennate, ha guidato la Fismo per quasi 20 anni, seppure in periodi distinti.

“Ringrazio Roberto Manzoni – le parole della presidente di Confesercenti Patrizia De Luise – per tutto l’impegno che ha messo nel suo ruolo di presidente, che non è un ruolo sempre facile. Fare il presidente vuol dire riuscire a mediare, a fare sintesi di quelli che sono i problemi e le difficoltà di tutti. Lui l’ha fatto bene, con passione e sono sicura che della sua passionee del suo contributo ne faremo ancora uso”.

“Per quasi 50 al lavoro nella Cappelleria Manzoni, Roberto è stato e sarà – come sottolineato anche da De Luise –un caposaldo, un tassello importante della Confesercenti ma anche del commercio e della moda in Italia”.

Tornando alla sua passione per i cappelli, Roberto Manzoni ha sempre detto: “Il cappello è un’opera d’arte, dietro c’è un mondo meraviglioso, anche di grande umanità, una simbologia, insomma una cultura di cui sono state interpreti le case produttrici italiane, le migliori del mondo”. Il presidente Manzoni è anche il fondatore del Premio Moda Fismo Confesercenti, nato nel 2009 con l’intento di evidenziare il ruolo di questo importante comparto dell’economia italiana, espressione di un sistema manifatturiero che è primo al mondo per qualità e per valore delle esportazioni.

Nelle sue nove edizioni ha premiato, nell’ordine: Brioni, Ferragamo, Cucinelli, Missoni, Corneliani, Marinella, Versace, Trussardi e Tesi. “ARoberto – commenta il segretario generale di Confesercenti Mauro Bussoni – il merito di aver inventato il Premio Moda, un’iniziativa eccezionale che ci permette di conoscere imprenditori che sono favolosi, che vengono a spiegarci come hanno costruito la loro azienda e la loro storia”.

Più informazioni su