Visit Romagna: circa 7 milioni di euro a bilancio per promuovere il turismo nel triennio 2020 – 2022

Più informazioni su

Entra nel vivo la programmazione per il 2020 di Visit Romagna, l’ente pubblico che coordina e promuove il turismo delle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini: nel corso del Consiglio di amministrazione del 2 dicembre insieme agli ultimi adempimenti formali del 2019, sono stati infatti approvate le proposte, da passare poi al vaglio dell’Assemblea dei soci, sia per lo schema di bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2020/2022 che il Documento unico di programmazione per lo stesso triennio.

Dal punto di vista economico, l’obiettivo per il 2020, 2021 e 2022 è mettere a disposizione del turismo in Romagna un budget vicino ai 7 milioni di euro all’anno (6.991.500 euro): anche in riferimento al bilancio 2019, già si conferma in previsione per tutti e tre gli anni un costo vicino ai 3,5 milioni di euro per il Programma di promo-commercializzazione, che include tutti i servizi di promozione turistica locale, dall’acquisto di spazi pubblicitari alla partecipazione alla fiere passando per l’attuazione dei progetti direttamente organizzati, e una spesa superiore ai 3 milioni di euro per il Programma turistico di Promozione locale, che sostiene le progettualità candidate dai Comuni per l’animazione del territorio.

Il Documento Unico di Programmazione semplificato fissa invece gli obiettivi a medio termine, con un orizzonte triennale, indicando per ogni singola missione del bilancio le azioni che si intende realizzare negli esercizi considerati nell’arco del bilancio di previsione.

Per quanto riguarda le azioni del programma turistico di promozione locale, si va dai servizi turistici di base dei Comuni e delle Unioni dei Comuni relativi all’accoglienza, come gli Uffici turistici IAT e UIT, all’animazione e all’intrattenimento turistico, alle iniziative di promozione turistica d’interesse locale fino alle operazioni di promozione e valorizzazione turistica dei territori, realizzate nell’ambito Romagna.

In merito al programma di promo-commercializzazione, tra le azioni previste il mantenimento e l’aggiornamento dei progetti già avviati nel 2019, come l’analisi dei big data telefonici con TIM e APT Servizi, il monitoraggio della sharing economy insieme a Unioncamere, il portale web Visitromagna.it, i materiali cartacei di promozione e la carta dei servizi per il turista.

Continua poi anche nel 2020 l’attività di sviluppo dei progetti tematici come Romagna Bike, Romagna Culture e Romagna Food con l’evento Romagna Osteria, insieme all’affermazione di nuovi cluster come Sea&Sun, che rimette il mare al centro, e Night Life.

Più informazioni su