A Fosso Ghiaia il convegno di Apimai su macchine agricole e previsioni economiche 2020

Più informazioni su

Giovedì 16 gennaio, a partire dalle 14.30, si terrà a “La Campaza” di Fosso Ghiaia, in via Romea 395, Ravenna, il convegno organizzato da Apimai, l’associazione che riunisce le imprese agromeccaniche Ravenna, in collaborazione con Krone Italia sul tema “Macchine agricole & Previsioni economiche annata agraria 2020”. La prima parte dell’incontro, dedicata alla circolazione dei mezzi agricoli nuovi e vecchi, vedrà gli interventi di Lorenzo Iuliano e Domenico Papaleo di Federunacoma (“Mother Regulation, cosa cambia per i mezzi agricoli”), Vincenzo Laurendi di Inail (“Revisioni dei mezzi agricoli vecchi e adempimenti Inail”),Caterina Luperto della Polizia stradale (“La circolazione stradale in ambito agricolo”) e Roberto Scozzoli direttore tecnico di Uncai (“I permessi per la circolazione stradale dei mezzi agricoli”). La seconda parte del convegno sarà invece dedicata al bilancio agricolo e al preventivo dell’annata 2020. Nell’ordine prenderanno la parola Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia (“La Pac dell’anno 2020”), Gianluca Bagnara di Aife – Associazione Italiana Foraggi Essiccati (“Foraggi: prospettive di mercato”), Alberto Lipparini di Assosementi (“Sementi: un’opportunità con qualità”) e Andrea Cagnolati di Grain Service (“Cereali: tendenze e mercati mondiali”). Il presidente di Uncai Aproniano Tassinari trarrà quindi le conclusioni del convegno.

“Si tratta di un convegno pensato per rispondere alle domande che agricoltori e contoterzisti si pongono tra la fine e l’inizio di ogni anno agrario” spiega l’organizzatore Roberto Scozzoli, direttore tecnico di Uncai e direttore di Apimai Ravenna. L’evento non è quindi rivolto ai soli soci Apimai, ma anche agli agricoltori della Romagna e ai fornitori di attrezzature e mezzi tecnici.

“Nella prima parte parleremo di circolazione dei trattori, di agganci per i rimorchi, di sistemi frenanti e di sicurezza. Nella seconda di gestione manageriale dell’azienda, di imprenditorialità e di bilanci preventivi e consuntivi. Interverranno professionisti dei mercati agroalimentari, delle sementi, dei foraggi e dei cereali e un esperto di Politica agricola comune. L’analisi dello scenario attuale è il punto di partenza per ragionare sulle prospettive economiche dei prodotti agroalimentari e per fare delle previsioni. Sempre con prudenza, consapevoli che nessuno ha la sfera di cristallo e uno scossone politico o un meteo avverso possono cambiare ogni cosa” aggiunge Roberto Scozzoli.

Più informazioni su