10 milioni da Cassa Ravenna e Banca Imola per finanziamenti a imprese associate a Confcommercio Bologna

Più informazioni su

La Cassa di Ravenna Spa e la Banca di Imola Spa (Gruppo BancarioLa Cassa di Ravenna) hanno deliberato un’importante attivazione di finanziamenti agevolati a ulteriore sostegno delle imprese commerciali, turistiche e dei servizi associate a Confcommercio Imprese per l’Italia di Bologna, costituendo un apposito plafond di complessivi 10.000.000,00 di euro.

In un periodo economico ancora complesso la proposta dimostra “l’intenzione del Gruppo Cassa Ravenna di essere vicina e sostenere le aziende per aiutarle a cogliere con immediatezza i primi germogli di ripresa economica”.

I finanziamenti, di importo massimo pari a 150 mila euro e con una durata fino a 5 anni, sono destinati a supportare investimenti aziendali, ricambio generazionale, ristrutturazioni, acquisto attività con l’applicazione di tassi d’interesse agevolati. Inoltre sono disponibili mutui chirografari con importo massimo di 50 mila euro con durata massima 2 anni, destinati a finanziare l’acquisto delle scorte.

La convenzione prevede anche speciali finanziamenti destinati alle nuove imprese a tasso zero grazie al contributo in conto interessi di Confcommercio Ascom Bologna, per coloro che affideranno la tenuta della contabilità triennale a Cedascom Spa, società di servizi di Confcommercio Bologna.

I mutui chirografari avranno un importo massimo di 25 mila euro con durata triennale e sono destinati a finanziare i nuovi imprenditori iscritti alla Camera di Commercio di Bologna dal 1° dicembre 2019, per sostenere le spese di ristrutturazione dei locali aziendali, arredi, acquisto attrezzature e assortimento iniziale di merci e acquisto attività. Per favorire ulteriormente l’avvio d’impresa sono state azzerate le spese d’istruttoria e la penale per l’estinzione anticipata del finanziamento.

Con questa iniziativa vengono messe a disposizione risorse finanziarie per facilitare l’espansione e la crescita del tessuto sociale ed economico della rete delle piccole imprese, del commercio, del turismo e dei servizi, per dare nuovo impulso allo sviluppo e all’attrattività dell’importante territorio di Bologna e provincia, in particolare per l’avvio di nuove realtà imprenditoriali.

Più informazioni su