Carburante Agricolo. Coldiretti Ravenna: evitata burocrazia alle imprese

I depositi e i distributori di carburante agricolo denaturato a fini non commerciali non sono soggetti all’obbligo di denuncia all’Agenzia delle Dogane e Monopoli: lo comunica Coldiretti Ravenna a seguito di un interessamento della stessa associazione presso l’Agenzia delle Dogane e Monopoli – Direzione Interregionale per l’Emilia Romagna e le Marche.

“Grazie alla nostra richiesta di chiarimenti – afferma Coldiretti – abbiamo avuto la conferma che le imprese agricole non sono tenute a una serie di adempimenti come la richiesta di licenza fiscale e la compilazione del registro di carico e scarico del carburante denaturato, che avrebbero ulteriormente gravato su un comparto che già soffre il peso di tanta burocrazia”.

Gli adempimenti burocratici costano ancora agli imprenditori oltre 100 giornate lavorative all’anno, quindi ogni semplificazione è preziosa. La Direzione Interregionale per l’Emilia Romagna e le Marche dell’Agenzia delle Dogane ha inoltrato la comunicazione di questa esclusione a tutti i suoi undici uffici provinciali.